rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

In due in moto forzano l'alt, uno scappa lasciando il documento al vigile

Il conducente del motociclo dapprima rallentava quindi, in prossimità dell'agente, accelerava improvvisamente, tentando di proseguire la marcia. Prontamente altri due agenti gli sbarravano la strada, riuscendo nell'intento di bloccare il mezzo

Un motociclista è fuggito all’ALT degli agenti. E' finito denunciato assieme al passeggero. I vigili di Ravenna stavano svolgendo servizio di viabilità in via Ravegnana, in supporto ai colleghi dell’Ufficio Infortunistica impegnati nel rilevamento di un incidente stradale quando, dopo aver intimato l’alt ad un motociclo che tentava di proseguire la marcia, scoprivano che le due persone a bordo erano entrambe pluripregiudicate.

E’ quanto accaduto nel pomeriggio di Natale, intorno alle 13.00, ad agenti della Polizia Municipale intenti appunto a regolare il traffico in quel tratto di strada. Nello specifico, mentre uno di loro bloccava la circolazione dei veicoli provenienti da Forlì, diretti a Ravenna, scorgeva un motociclo provenire dalla medesima direzione e gli intimava l’alt. Il conducente dapprima rallentava quindi, in prossimità dell'agente, accelerava improvvisamente, tentando di proseguire la marcia.

Prontamente altri due agenti gli sbarravano la strada, riuscendo nell'intento di bloccare il mezzo.
Espletati i necessari accertamenti su conducente, passeggero e motociclo emergeva che il primo, 47 anni, residente a Meldola, con numerosi precedenti penali per reati in materia di stupefacenti e falsificazione di monete, stava guidando nonostante un decreto di sospensione della patente di guida in atto, oltre ad essere sprovvisto della prescritta copertura assicurativa.

Mentre gli agenti proseguivano il servizio di viabilità e procedevano a controllare la posizione del passeggero, il centauro, non ottemperando all'obbligo di esibire i documenti del veicolo, risaliva velocemente in sella alla moto, ripartendo e lasciando la propria carta d'identità nelle mani di un agente. Nel frattempo gli operatori verificavano che il trasportato, 56 anni, residente a Castrocaro Terme, era persona nota alle forze dell'ordine, sottoposto alla misura cautelare della sorveglianza speciale con decreto di non allontanamento dal Comune di Castrocaro, emesso dal Questore di Forlì.

Ultimati tutti gli accertamenti, in collaborazione con l'Ufficio Polizia Giudiziaria, scattavano nei confronti del conducente tutti i provvedimenti previsti per le violazioni commesse:  “guida con patente sospesa” (comporta revoca della patente, fermo del veicolo per tre mesi, oltre a una sanzione compresa tra un minimo di circa 2.000,00 Euro e un massimo di oltre 7.000,00), “allontamento senza esibire i documenti richiesti”, “inosservanza delle segnalazioni impartite dagli agenti del traffico”, “guida con veicolo sprovvisto di copertura assicurativa”. Il passeggero veniva invece indagato, ai sensi della normativa di riferimento, per inottemperanza a provvedimento del Questore, imposto a tutela della sicurezza pubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In due in moto forzano l'alt, uno scappa lasciando il documento al vigile

RavennaToday è in caricamento