In Rocca arriva dall'Arabia Saudita la nazionale giovanile di scherma

La delegazione è ospite della Società schermistica lughese dal 7 febbraio per un allenamento congiunto di due settimane

Mercoledì 14 febbraio una delegazione di dieci schermidori della nazionale giovanile dell'Arabia Saudita, provenienti da Riyad, hanno visitato la Rocca di Lugo e il museo “Francesco Baracca”. La delegazione è ospite della Società schermistica lughese dal 7 febbraio per un allenamento congiunto di due settimane. In mattinata, prima di visitare la Rocca, i giovani spadisti hanno fatto visita alla scuola media Gherardi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Rocca gli schermidori sono stati accolti dal sindaco Davide Ranalli e dall’assessore allo Sport Pasquale Montalti, dal responsabile dell’Ufficio Sport Cristian Zanzi e dal direttore del Museo “Francesco Baracca” Daniele Serafini, che si è prestato per fare l’interprete; erano accompagnati dal presidente della Società schermistica lughese Raffaele Clò, dalla vicepresidente Michela Sgubbi e dal maestro Guido Marzari. Il responsabile della delegazione araba, Abdullah Alsunaid, ha ringraziato per l’ospitalità della città di Lugo, riscontrata in questi giorni di permanenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Coronavirus, i divieti che restano in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

Torna su
RavennaToday è in caricamento