rotate-mobile
Cronaca

In "trasferta" dal mare alla città per spacciare droga: pusher in manette

L’uomo, secondo le forze dell'ordine, si era da poco trasferito in città per sfuggire ai quotidiani controlli che gli impedivano di fatto di esercitare la sua illecita attività

Cambia la città, ma non il "vizio". Nella serata di lunedì i carabinieri della compagnia di Ravenna hanno arrestato per spaccio un cittadino tunisino. Tutto è iniziato quando i militari della stazione di Lido Adriano hanno notato il 38enne, una "vecchia conoscenza" noto per reati in materia di stupefacenti, aggirarsi per il centro di Ravenna: l’uomo, secondo le forze dell'ordine, si era da poco trasferito in città per sfuggire ai quotidiani controlli a cui i Carabinieri di Lido Adriano lo sottoponevano e che gli impedivano di fatto di esercitare la sua illecita attività.

Ai militari di Lido Adriano questo trasferimento non è però passato inosservato: così hanno organizzato un’attività di monitoraggio nel quartiere Borgo San Biagio, dove l’uomo era stato visto aggirarsi e dove sono intervenuti quando hanno notato uno scambio tra lo straniero e un ferrarese di una dose e mezzo di cocaina. Lo stupefacente e il denaro sono stati poi recuperati. Accertati i fatti, l’assuntore è stato segnalato alla competente Autorità di governo, mentre il pusher è stato tratto in arresto con l’accusa di spaccio di sostanza stupefacente. All'arrestato, condotto a giudizio martedì mattina, dopo la convalida e la richiesta dei termini a difesa è stato imposto l’obbligo di dimora nel comune di Ravenna con permanenza notturna presso l’abitazione, in attesa della nuova udienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In "trasferta" dal mare alla città per spacciare droga: pusher in manette

RavennaToday è in caricamento