Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

In venti si laureano a Beni Culturali

Sono sette i neo laureati, mentre nella seduta di martedì ne sono attesi altri tredici. Ad augurargli buon lavoro il vice sindaco con delega all’Università Giannantonio Mingozzi presente alla seduta di laurea

Si è svolta lunedì pomeriggio presso l’aula magna di Palazzo Verdi, la sessione di laurea della facoltà ravennate di Beni culturali, corsi di laurea in Operatore dei Beni storico-artistici e di Conservazione e tutela. Sono sette i neo laureati, mentre nella seduta di martedì ne sono attesi altri tredici. Ad augurargli buon lavoro il vice sindaco con delega all’Università Giannantonio Mingozzi presente alla seduta di laurea.

“Molte tesi sono dedicate alla storia artistica e culturale di Ravenna e mi fa piacere – sottolinea il vice sindaco – che siano sempre più numerosi i laureandi che scelgono argomenti di interesse locale. Non dimentichiamo che complessivamente tra tutte le facoltà ed i corsi di laurea sono in media 550 ogni anno gli studenti che acquisiscono il titolo a Ravenna, a dimostrazione di un rapporto ormai consolidato fra città ed ateneo”.

Tra i nuovi dottori c'è anche Giovanni Rega che ha presentato la tesi dal titolo: “Le vicende storico- artistiche del Duomo di Ravenna dal Seicento all’Ottocento” relatore il professor Davide Righini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In venti si laureano a Beni Culturali

RavennaToday è in caricamento