Inaugurato il nuovo refettorio della casa di riposo Don Zalambani di Sant’Alberto

Si tratta di un locale polivalente che potrà essere utilizzato per tante attività del centro tra cui feste, musicoterapia o animazione

E’ stato inaugurato sabato mattina il nuovo refettorio della casa di residenza anziani Don Zalambani di Sant'Alberto. Si tratta di un locale polivalente che potrà essere utilizzato per tante attività del centro tra cui feste, musicoterapia o animazione. Alla cerimonia sono tra gli altri intervenuti l’assessora ai servizi sociali Valentina Morigi, il presidente del consiglio territoriale di Sant’Alberto Massimiliano Venturi, il presidente della cooperativa don Zalambani Serafino Ferrucci, in rappresentanza anche della cooperativa sociale Sol.Co.

"La Don Zalambani - ha affermato l’assessora Morigi - è un’eccellenza non solo nella presa in carico e nella cura delle persone anziane, ma anche nella capacità di creare reti e sinergie con la pubblica amministrazione e con tutte le realtà del territorio; si tratta di un patrimonio prezioso che è di esempio per tutti". Il centro “don Zalambani” è una struttura accreditata per anziani ed è gestita dalle cooperative sociali don Zalambani e Sol.Co in associazione; ospita 97 anziani distribuiti tra la casa di riposo, il centro diurno, la casa famiglia, gli appartamenti tutelati. Nelle strutture trovano lavoro 50 addetti.

Tutti i servizi, assistenziali, sanitari, cucina, lavanderia, sono interni e sono gestiti e svolti dalle cooperative. Il centro è aperto alla vita della comunità locale, collabora con le Istituzioni e le Associazioni presenti sul territorio e dispone di numerosi volontari che forniscono un notevole supporto alle attività della struttura. La sala da pranzo inaugurata oggi rientra tra i lavori di riqualificazione ed ampliamento in corso, la cui ultimazione è prevista per la primavera 2020, e che consistono nella riqualificazione dei locali al piano terra, di stanze per ospiti e di alcuni locali di servizio al primo piano. L’intervento è realizzato dalla cooperativa don Zalambani con l’obiettivo di dare risposte al bisogno di servizi per anziani in un territorio in cui esiste una forte domanda e una lista d’attesa molto ampia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico infortunio sul lavoro: muore operaio di 26 anni

  • Cristiano dedica il suo 'brodetto che innamora' al marito e conquista i giudici di Masterchef

  • Muore a 26 anni, l'appello: "Aiutateci a trovare una casa per le sue gatte"

  • Nuovo decreto: visite agli amici solo in due, niente asporto dopo le 18 per i bar e 'area bianca'

  • Carcasse di animali e 600mila euro in contanti nello studio: sequestro da 1 milione al veterinario

  • "Babbo, da dove viene la mia famiglia?": e lui ricostruisce 7 secoli di parenti in tutto il mondo

Torna su
RavennaToday è in caricamento