rotate-mobile
Cronaca Bagnacavallo

Inaugurato il progetto 'Arte in città' a Bagnacavallo

È stato inaugurato il progetto promosso da BiArt Gallery in collaborazione con l’Associazione nazionale famiglie caduti e dispersi in guerra in occasione della Festa di San Michele, dedicata al paesaggio

È stato inaugurato venerdì 23 settembre a Bagnacavallo il progetto “Arte in città”, promosso da BiArt Gallery in collaborazione con l’Associazione nazionale famiglie caduti e dispersi in guerra in occasione della Festa di San Michele, dedicata al paesaggio. Al Sacrario dei Caduti di via Garibaldi, dov’è ospitata l’installazione “… E poi sarà l’età del legno”, dedicata all’importanza degli alberi per la sopravvivenza del pianeta Terra, sono intervenute la curatrice Liliana Santandrea e l’assessora alla Cultura Monica Poletti. La mostra sarà visitabile fino al 9 ottobre.

Del progetto fanno parte anche le “Vetrine vestite d’arte”, realizzate da un gruppo di artisti impegnati nella realizzazione di piccoli oggetti che amplificano alcune caratteristiche della città e del paesaggio di Bagnacavallo in diverse vetrine del centro. Conclude il progetto “AmArti”, che prevede dal 28 settembre al 2 ottobre la proiezione dell’omonimo video presso La Torraccia, sempre in via Garibaldi. Frutto della collaborazione tra BiArt Gallery e BirokeStudio per il progetto di CIF, in condivisione con Fulgur, Lions Club e Comune, il video propone una riflessione sulle discriminazioni e violenze di genere. Ingresso libero e gratuito per ogni evento del progetto. Orari e info: web@biart-gallery.it – www.biart-gallery.it.

mostra BiArt Sacrario - Santandrea (sx) e Poletti - 1-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato il progetto 'Arte in città' a Bagnacavallo

RavennaToday è in caricamento