Cronaca

San Pietro in Vincoli ha la sua Casa della Salute: "Ora si apre la seconda fase"

"Con l’inaugurazione della Casa della salute di San Pietro in Vincoli - ha affermato il sindaco di Ravenna, Michele De Pascale - insieme alla recente apertura di quella di Sant’Alberto, portiamo a termine la prima fase d’insediamento di nuovi servizi nel forese

Grande partecipazione di pubblico all’inaugurazione della Casa della Salute di S. Pietro in Vincoli, che si è svolta sabato mattina nei locali di via Pistocchi, interamente ristrutturati con un investimento di circa 200.000 euro da parte dell’Ausl. “Grazie al lavoro intrapreso con i MMG, il Comune, il volontariato, il personale infermieristico - ha spiegato Roberta Mazzoni, direttore del distretto di Ravenna - si è riusciti a realizzare il progetto operativo per l’avvio della Casa della Salute di San Pietro in Vincoli. L’integrazione multiprofessionale è il pilastro di questi servizi e i cittadini potranno così in una unica sede trovare risposta ai bisogni sanitari e sociali”. All’interno della Casa della Salute è presente una Medicina di gruppo formata da 5 medici di Medicina Generale che garantiranno già in questa prima fase di avvio, una presenza di cinque giorni su sette dalle 8 alle 19.

E’ attivo l’ambulatorio infermieristico osservazione e terapia ed è stata avviata la gestione integrata con il Medico di Medicina Generale della patologia cronica, per ora rivolta a pazienti affetti da Diabete Mellito tipo 2, per poi continuare con la gestione dei pazienti affetti da scompenso cardiaco,  Bpco e ipertensione. Inoltre sono presenti l’ambulatorio del pediatra di libera scelta, il punto prelievi, il servizio infermieristico domiciliare, la neuropsichiatria infantile e il servizio/sportello sociale. A breve si attiverà inoltre un ambulatorio territoriale di continuità assistenziale per l’assistenza medica primaria che opererà in connessione informatica coi MMG in loro assenza nelle giornate del sabato e dei prefestivi.. L’assetto attuale della Casa della Salute di San Pietro in Vincoli sarà, nel tempo, passibile di modifiche, integrazioni, arricchimenti in virtù dello sviluppo di nuovi progetti ed attività di assistenza, educazione, prevenzione in favore della popolazione assistita, progetti che verranno avviati attraverso il lavoro congiunto delle diverse figure professionali che si troveranno a lavorare sempre più in maniera integrata nella logica dell’equipe e della condivisione delle competenze.

"Grande soddisfazione" è stata espressa da Cinzia Mengoni, presidente uscente del Consiglio Territoriale di San Pietro Vincoli. "Si tratta di un importante risultato, per le Ville Unite e il territorio circostante, con un bacino di utenza di oltre 20.000 utenti - ha proseguito -- L’apertura della Casa della Salute significa decentrare i servizi sanitari in un'ottica di sviluppo per il nostro forese. E' un obiettivo che ci eravamo posti a inizio del nostro mandato e che si è concretizzato grazie all'impegno del Distretto Sanitario di Ravenna e dell'amministrazione comunale. 

"Con l’inaugurazione della Casa della salute di San Pietro in Vincoli - ha affermato il sindaco di Ravenna, Michele De Pascale - insieme alla recente apertura di quella di Sant’Alberto, portiamo a termine la prima fase d’insediamento di nuovi servizi nel forese. Siamo nelle condizioni di aprire la seconda fase che vedrà il completamento della rete di servizi territoriali in tutta la mappa del forese della città di Ravenna. Come primo step di questa seconda fase potenzieremo le attuali case della salute, collegando la seconda sede della casa salute di Sant’Alberto a Mezzano e consolidando il punto prelievi di Savarna. Il secondo step riguarderà il mare, dove abbiamo spazi e opportunità. La zona nord del mare terrà una relazione con Sant’Alberto, mentre per quel che riguarda la parte centrale dei nostri lidi, lo diciamo chiaramente, non possiamo organizzare i servizi facendo una scelta tra Marina di Ravenna e Lido Adriano, chiediamo dunque all’Azienda di pensare a due poli, come per Sant’Alberto-Mezzano".

"In particolare a Marina di Ravenna, il Comune è disponibile a mettere in campo grandi spazi di qualità nella sede civica, mentre su Lido Adriano probabilmente si tratterà di ragionare su investimenti per realizzare strutture idonee - ha proseguito De Pascale -. Il terzo step di questa seconda fase riguarderà l’organizzazione delle relazioni tra il nostro territorio e gli altri comuni del distretto: una tra Piangipane e il comune di Russi, dove si è insediata la prima casa della salute della provincia, e l’altra tra Castiglione e il Comune di Cervia, al quale abbiamo già avanzato la proposta di strutturare, attorno al territorio di Castiglione, l’insediamento di una nuova casa della salute". All’inaugurazione erano presenti anche il presidente dell’Ordine dei Medici, Stefano Falcinelli , la presidente del Collegio degli infermieri, Spadola Milena e il consigliere regionale, Mirco Bagnari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pietro in Vincoli ha la sua Casa della Salute: "Ora si apre la seconda fase"

RavennaToday è in caricamento