rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Inaugurata la media Randi: "Investire in istruzione significa puntare sul futuro"

Afferma De Pascale: "Investire sempre di più è sempre meglio in questi ambiti, significa compiere una scelta strategica per il futuro dei cittadini e per lo sviluppo della nostra città".

Inaugurata sabato mattina la scuola media Vincenzo Randi, con ingresso da via Marconi 15. L’evento è stato l’occasione per ragazzi, famiglie, insegnanti e tutti coloro che vi lavorano, di salutarne ufficialmente l’apertura, insieme con l’amministrazione comunale. Oltre al sindaco Michele de Pascale, è intervenuto il dirigente dell’istituto comprensivo Randi Nevio Tampell; erano presenti gli assessori all’Istruzione Ouidad Bakkali e ai Lavori pubblici Roberto Fagnani.

LA SCUOLA - La nuova scuola, che comprende cinque sezioni, per un totale di circa 400 alunni, è stata realizzata come ampliamento della omonima scuola elementare (primaria), alla quale si accede invece da via Marzabotto; è indipendente dall’elementare, ma comunque collegata ad essa, condividendone alcuni servizi. L’intervento, finanziato dal Comune con 3,3 milioni, è stato portato avanti nell’ambito della riorganizzazione della rete scolastica in istituti comprensivi, che devono garantire continuità didattica dalla scuola dell’infanzia alla scuola media. Tale istituto comprende le scuole per l’infanzia di Classe e Giorgio Gaudenzi, le primarie Randi, Mesini di Borgo Montone e quella di Classe, la secondaria di primo grado Randi.

Inaugurata la scuola media Randi (foto di Massimo Argnani)

IL SINDACO - "Istruzione e cultura sono le priorità sulle quali abbiamo scelto di investire, perché rappresentano sviluppo sociale, integrazione e crescita economica - ha affermato il sindaco -. Investire sempre di più è sempre meglio in questi ambiti, significa compiere una scelta strategica per il futuro dei cittadini e per lo sviluppo della nostra città. I bambini rappresentano il nostro futuro, in questo senso la cura e il potenziamento degli edifici scolastici costituiscono un’assoluta priorità. Questa edificio antisismico, leggero ed ecosostenibile, realizzato secondo le più innovative tecniche di progettazione e costruzione, è stato fabbricato totalmente con risorse comunali attraverso un investimento di 3,3 milioni di euro".

"La realizzazione della scuola secondaria di primo grado “Randi”, della scuola dell’infanzia Buon Pastore, insieme all’ampliamento della scuola primaria e secondaria di primo grado “Ricci Muratori” e al primo stralcio del polo scolastico di Lido Adriano, si inserisce nell’’ottica più ampia  della riorganizzazione della rete scolastica in istituti comprensivi, che garantiscono continuità didattica dalla scuola dell’infanzia alla scuola media, offrendo ai nostri piccoli cittadini un servizio sempre più qualificato sia dal punto di vista educativo che della fruibilità degli spazi", ha concluso De Pascale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata la media Randi: "Investire in istruzione significa puntare sul futuro"

RavennaToday è in caricamento