rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Incendi e focarine vietate, scatta la fase d'attenzione: le regole da rispettare

Da martedì 22 febbraio e fino al 27 marzo, in base anche all’andamento delle previsioni meteo climatiche, sarà attiva la fase di attenzione per gli incendi boschivi su tutto il territorio regionale

Da martedì 22 febbraio e fino al 27 marzo, in base anche all’andamento delle previsioni meteo climatiche, sarà attiva la fase di attenzione per gli incendi boschivi su tutto il territorio regionale. I provvedimenti che hanno fatto scattare la fase di attenzione, emanati dal direttore dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, vengono assunti dopo valutazioni congiunte con la direzione regionale dei Vigili del fuoco, il Comando regione Carabinieri forestale e Arpae Emilia-Romagna.

Per tutto il periodo, le attività di abbruciamento di residui vegetali in prossimità di boschi, di castagneti da frutto, di tartufaie controllate e coltivate, di pioppeti, di impianti di arboricoltura da legno, di terreni saldi e di terreni saldi arbustati o cespugliati, o a distanza minore di 100 metri dai loro margini esterni, potranno essere effettuatesolo nelle prime ore della giornata, con spegnimento fuochi entro le ore 11. Assolutamente vietati invece in caso di vento.

In ogni caso, prima di procedere agli abbruciamenti è obbligatorio darne comunicazione ai Vigili del fuoco, al numero verde 800841051. I numeri da chiamare (la telefonata è gratuita) in caso di avvistamento di un incendio boschivo sono: 115 in caso d’incendio (numero di soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco); 1515 per la segnalazione di illeciti e di comportamenti a rischio di incendio boschivo (numero di emergenza ambientale dell’Arma dei Carabinieri-specialità Forestale).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi e focarine vietate, scatta la fase d'attenzione: le regole da rispettare

RavennaToday è in caricamento