Le fiamme non danno tregua: brucia ancora l'incendio sul Monte Battaglia

Attualmente le squadre dei Vigili del fuoco e la Protezione Civile hanno circondato il perimetro dell'incendio - ancora tra i 3 e 4 chilometri - e lo stanno fermando lungo i margini

Le fiamme non danno tregua. A quasi 48 ore dallo scoppio, l'incendio sul Monte Battaglia a Casola Valsenio non è stato ancora spento. Le fiamme, infatti, hanno ripreso e bruciano ancora. I Vigili del fuoco, che stanno lavorando incessantemente da domenica pomeriggio, con tutta probabilità avranno ancora bisogno dell'appoggio aereo, elicottero e Canadair nel pomeriggio di martedì. Sul posto le squadre dei pompieri sono ancora numerose e sono state inviate nuovamente da Bologna squadre antincendiio boschive e l'autobotte da Imola.

Attualmente le squadre dei Vigili del fuoco e la Protezione Civile hanno circondato il perimetro dell'incendio - ancora tra i 3 e 4 chilometri - e lo stanno fermando lungo i margini. L'attività delle squadre di terra sta contenendo il fuoco e sta facendo in modo che non si propaghi. Pertanto l'estensione dell'area bruciata rimane invariata, grazie a questo lavoro certosino di minuto spegnimento, ossia di circa 20 ettari.

VIDEO - L'incendio sul Monte Battaglia non si placa: le fiamme distruggono 20 ettari di bosco

Il focolaio più ostinato è sul crinale del monte su entrambi i versanti, in particolare quello in un canalone compreso tra due alture. Nel primo pomeriggio sono ricominciati i lanci di estinguente, prima con l'elicottero del reparto volo dei Vigili del Fuoco di Bologna, poi con due Canadair che si avvicendavano negli scarichi dall'alto. L'aria secca e il terreno asciutto (non piove da tempo nella zona) non facilitano le operazioni di spegnimento, anche se il fronte è sotto controllo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intervento andrà ancora avanti nella nottata e, a seconda delle condizioni meteo di mercoledì, si deciderà la strategia da seguire. La criticità naturalmente sta nella presenza di vento e di aria secca. Il dispositivo si soccorso dei vigili del fuoco non è molto variato rispetto ai giorni scorsi, le forze in campo sono molte, provenienti dai comandi di Ravenna, Bologna, Forlì-Cesena. Molti mezzi utilizzati. In supporto la Protezione Civile con i volontari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato nei boschi dopo tre giorni insieme al suo fedele cane: "Nelle ore più fredde ci scaldavamo vicini"

  • Troppi casi di Coronavirus nelle classi: chiude un'altra scuola

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

  • Violento tamponamento tra due camion in autostrada: traffico in tilt

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Violento schianto tra auto e moto: 18enne gravissimo in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento