menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Devastante incendio a Faenza, continua la lotta contro le fiamme: "Situazione ormai sotto controllo"

"Si confida di domarlo definitivamente nelle prossime ore", è l'aggiornamento del sindaco manfredo, Giovanni Malpezzi

Si è lavorato incessantemente tutta la notte e sabato mattina l'incendio alla Lotras di Faenza è ormai sotto controllo. "Si confida di domarlo definitivamente nelle prossime ore", è l'aggiornamento del sindaco manfredo, Giovanni Malpezzi. Il rogo è scoppiato nel cuore della nottata tra giovedì e venerdì e le cause sono ancora al vaglio degli inquirenti. All'interno del capannone di oltre 20mila metri quadri si trovava stoccato materiale vario, tra cui tonnellate di plastica, ceramica e olio alimentare, ma anche vestiario e componenti d'auto.

Sul posto si sono precipitate le squadre dei Vigili del fuoco di Faenza e Ravenna, ma vista l'enorme dimensione dell'incendio sono stati raggiunti in supporto dai colleghi di Forlì e Bologna. Hanno operato anche gli elicotteri per accelerare le operazioni di spegnimento delle lingue di fuoco e sono state utilizzate anche le autocisterne dall'aeroporto Ridolfi e da altre zone della Romagna. I tecnici del Servizio di pronta disponibilità di Arpae Ravenna sono intervenuti per i controlli ambientali, effettuando campionamenti per verificare la qualità dell’aria e il corretto smaltimento delle acque di spegnimento e di altre sostanze inquinanti fuoriuscite dal luogo dell´incendio. Sono state effettuate misure attorno allo stabilimento con fiale Draeger per rilevare specificatamente acido cloridrico, cloro, ammoniaca e cloruro di vinile: non è stata rilevata la presenza di nessuna di queste sostanze nell’aria.

VIDEO COL DRONE - La nube di fumo arriva fino al mare, vista dall'alto

Al fine di consentire la gestione complessiva di tutte le situazioni di emergenza connesse all’incendio presso la Lotras System di Faenza, dalla mattina di venerdì è stato attivato dalla Prefettura il Centro Operativo Misto, che ha proseguito le attività avviate dal Centro Operativo Comunale, coordinato dal sindaco, che aveva fatto fronte alle attività di emergenza in prima battuta. Il Centro Operativo Misto, coordinato in loco da personale della Prefettura, resterà operativo fino a che non saranno terminate le attività dei Vigili del Fuoco per la messa in sicurezza dell’incendio e provvederà a coordinare le attività dei seguenti Enti: Comune, Arpae, Forze di Polizia, Protezione Civile, Volontariato, Ausl, enti gestori dei servizi di pubblica utilità. Vista la vastità dell’incendio, è infatti necessario il continuo raccordo strategico e operativo tra tutti gli enti coinvolti aventi carattere locale e nazionale, al fine di ridurre il più possibile le ricadute negative sulla popolazione. 

Il fumo non ha interessato se non marginalmente il ravennate. Arpae Emilia-Romagna, che ha effettuato rilievi, conferma che i parametri di qualità dell'aria sono all´interno dei limiti di legge  (l’evento continuerà a essere costantemente monitorato da Arpae attraverso centraline fisse e mobili).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento