menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio Lotras, i vigili del fuoco combattono contro fumo e alte temperature

L'aggiornamento del sindaco Malpezzi spiega che il personale del 115 è riuscito ad entrare nel magazzino interessato dal rogo

Anche quella tra sabato e domenica è stata una notte di intenso lavoro per i Vigili del Fuoco allo stabilimento Lotras di via Deruta. Il personale di 115 ha lavorato incessantemente con mezzi pesanti (escavatori con pinza taglia-cemento) per entrare dentro al cuore del capannone. Alle 7, aggiorna il sindaco Giovanni Malpezzi, "il fabbricato risultava tagliato in due dal lato corto verso l'autostrada. I pompieri sono entrati dentro in condizioni molto difficili, causa il denso fumo e le elevate temperature. L'incendio è sostanzialmente spento, ma le braci sono incandescenti e quando vengono smosse dalle ruspe, si solleva nuovamente fumo". "Sarà un lavoro ancora lungo, ma la fase critica è in via di superamento - conclude il primo cittadino -. Un grazie di cuore a tutti gli uomini (e anche diverse donne Vigili del Fuoco) che in questi giorni "roventi" stanno lavorando per noi".

Domenica mattina si è svolta un'altra riunione del comitato di coordinamento con la Prefettura e tutte gli enti preposti alla gestione dell'emergenza. "L'incendio è sostanzialmente domato, anche se potranno esserci ancora folate di fumo provocato dalla movimentazione del materiale combusto - illustra -. L'intervento dei Vigili del Fuoco si protrarrà ancora per diversi giorni, forse una settimana e comunque fino a quando tutti i materiali saranno stati resi completamente inerti. Restano validi i consigli precauzionali più volte diffusi ma possono essere riaperte le finestre di casa. Ovviamente andranno immediatamete richiuse nel caso il vento trasportasse nuovo fumo in direzione della propria abitazione".

"Nelle emergenze sappiamo dimostrare sempre grande solidarietà e capacità di aiutarci reciprocamente - conclude Malpezzi -. Purtroppo continua a fuoriuscire fumo ed è normale essere stanchi dei disagi. Come già detto, è dovuto allo smazzamento dei materiali che inziano ad essere rimossi e divisi per tipologia. La direzione dipende ovviamente da come cambia il vento, impossibile fare previsioni in tal senso. Cerchiamo di avere pazienza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento