menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Facebook Luca Coffari

Foto Facebook Luca Coffari

Improvviso incendio nella notte, danneggiato uno stabilimento balneare di Pinarella

Le lingue di fuoco, per cause ancora in corso di accertamento da parte dei Vigili del Fuoco, hanno interessato nella notte tra venerdì e sabato lo stabilimento

Un grave incendio ha coinvolto il bagno Settebello di Pinarella di Cervia. Le lingue di fuoco, per cause ancora in corso di accertamento da parte dei Vigili del Fuoco, hanno interessato nella notte tra venerdì e sabato lo stabilimento, causando notevoli danni alle attrezzature, all'impiantistica e agli arredi. Sul posto i pompieri di Cervia con una squadra e l'autobotte. L'intervento di spegnimento è durato circa 3 ore. A quanto sembra sarebbero stati dei ragazzini ad appiccare fuoco ad un gazebo e sarebbero stati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza. Il consiglio delle forze dell'ordine è quello di presentarsi presso il comando di Cervia-Milano Marittima.

Solidarietà all'imprenditore Battistini e ai lavoratori è stata espressa dalla Cooperativa Bagnini di Cervia: "E' partito subito il protocollo di tutela previsto dalla Cooperativa che in questi casi scatta immediatamente per sostenere sia economicamente che burocraticamente gli associati. Il Presidente Fabio Ceccaroni insieme ad alcuni consiglieri si sono recati stamattina sul posto dove sia i pompieri che le forze dell’ordine erano già presenti. La Cooperativa ringrazia le pattuglie che sono intervenute in modo tempestivo tanto da evitare l’aggravarsi dell’incendio e di possibili ulteriori tragiche conseguenze".

Il sindaco di Cervia Luca Coffari ha fatto visita alla famiglia Battistini del Bagno Settebello: "I danni al bagno sono gravi, in quanto dalla struttura esterna si sono propagati all'interno. Oltre al bagno soggetti ignoti hanno dato fuoco ad un'altra tenda da sole del bagno a fianco e poi ad un telo di copertura della piscina di un hotel oltre che ad un cassonetto - continua il primo cittadino -. Il tutto è avvenuto nel raggio di alcune centinaia di metri, la dinamica al momento pare propendere su atti vandalici senza scopi particolari. Sono fatti molti gravi che condanniamo fortemente sui quali stanno indagando i Carabinieri della Compagnia di Cervia-MilanoMarittima che ringrazio insieme ai Vigili del Fuoco di Cervia che sono intervenuti prontamente ieri notte appena chiamati da un residente. Ho espresso agli imprenditori coinvolti tutta la vicinanza della città e dell'amministrazione. Ci impegneremo per sostenerli nelle pratiche per la riapertura, insieme alla Coop Bagnini. Chiunque abbia visto qualcosa di utile contatti i Carabinieri".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento