rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Inchiesta "Holiday Out", il Riesame conferma l'arresto della famiglia Musca

La Procura di Ravenna: "Soddisfatti, ma le indagini proseguono".

Il Tribunale del Riesame di Bologna ha confermato le ordinanze di misura cautelare nei confronti di Giuseppe Musca, Nicola Musca e Susi Ghiselli, compagna di Giuseppe.
I tre erano stati arrestati nella notte dell'11 luglio perché, nell'ambito dell'inchiesta "Holiday Out", “sussisteva un concreto pericolo di fuga, che unito alla gravità dell’imputazione (bancarotta fraudolenta reiterata, ndr) ha portato la Procura a emettere un decreto di fermo”, aveva spiegato il procuratore capo di Ravenna Alessandro Mancini.
Dopo la decisione di Bologna, per la quale la Procura di Ravenna ha espresso soddisfazione, proseguono le indagini per delineare il quadro accusatorio.

L'INCHIESTA "HOLIDAY OUT" - E’ dell’aprile scorso la notizia della maxi-operazione denominata “Holiday out”, realizzata dalla Guardia di Finanza di Ravenna con ipotesi di reato di bancarotta fraudolenta di due società per 32 milioni di euro. Indagine che ha portato al sequestro del Grand Hotel Mattei e di numerosi appartamenti. Secondo le accuse, Giuseppe Musca, il figlio Nicola e la compagna Susy Ghiselli, mediante sistematiche operazioni di spoliazione di società prossime al fallimento, nonché attraverso operazioni straordinarie di fusioni, scissioni e cessioni di partecipazioni sociali svalutate ad hoc, poste in essere con diverse società operanti nel territorio ravennate, ma spesso con sede a Roma, avrebbero determinato il fallimento delle stesse, con distrazioni di attività per circa 32 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta "Holiday Out", il Riesame conferma l'arresto della famiglia Musca

RavennaToday è in caricamento