menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morto mentre lavora sulla piattaforma: "Non si può morire di lavoro, la sicurezza è un diritto"

Articolo 1 - Movimento democratico e progressista interviene sull'incidente avvenuto alla piattaforma Eni a largo di Ancona, in cui sono rimasti feriti due operai ravennati e ha perso la vita un terzo uomo

"Non si può morire di lavoro, la sicurezza è un diritto": Articolo 1 - Movimento democratico e progressista di Ravenna interviene sull'incidente sul lavoro avvenuto martedì alla piattaforma Eni a largo di Ancona, in cui sono rimasti feriti due operai ravennati e ha perso la vita un terzo uomo.

Crolla la gru sulla piattaforma, l'operaio sopravvissuto: "Il casco mi ha salvato la vita"

"Ai due lavoratori ravennati e alle loro famiglie un abbraccio e un augurio di pronta guarigione - proseguono da Articolo 1 - Ci stringiamo nel cordoglio della famiglia dell’operatore deceduto nel crollo del gru. Continuano a essere troppi gli incidenti sul lavoro nel nostro Paese. Lavorare in sicurezza è un diritto: il Governo metta subito in atto un piano straordinario per garantire la sicurezza dei lavoratori. Articolo1, non a caso, ha depositato già ormai un anno fa una proposta di legge “#LavorareSicuri” per garantire maggiore sicurezza sui luoghi di lavoro e per rafforzare l’attuazione delle norme sulla sicurezza e chiarire e valorizzare le competenze in materia di sicurezza sul lavoro; è necessario mettere in campo azioni di prevenzione operativa e garantire lavoro sicuro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento