rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Infortunio mortale nella nave: quattro persone iscritte nel registro degli indagati

Il pubblico ministero Stefano Stargiotti, in attesa delle relazioni del personale medicina del Lavoro dell'Ausl e dei militari della capitaneria di Porto, ha disposto il sequestro del piccolo carrello elevatore

Ci sono quattro indagati per la morte del marittimo filippino di 55 anni Tampelic Remegio Junior Satur  avvenuta nel primo pomeriggio di venerdì all'interno di una nave attraccata al terminal container del porto di Ravenna. Si tratta del primo ufficiale di coperta di 32 anni, del comandante di 45, dell'ufficiale di osservazione di 24 e del direttore di macchine di 58. Per tutti, di nazionalità bulgara, le accuse sono di omicidio colposo in cooperazione. L'iscrizione al registro degli indagati è un atto dovuto.

Il pubblico ministero Stefano Stargiotti, in attesa delle relazioni del personale medicina del Lavoro dell'Ausl e dei militari della capitaneria di Porto, ha disposto il sequestro del piccolo carrello elevatore che fa parte della dotazione interna della nave e che ha causato l'incidente mortale. Per l'autopsia del marittimo occorrere attendere diverso tempo per via della necessità di avvisare i familiari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infortunio mortale nella nave: quattro persone iscritte nel registro degli indagati

RavennaToday è in caricamento