menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(FOTO DI MASSIMO ARGNANI)

(FOTO DI MASSIMO ARGNANI)

Ancora sangue e lacrime sulle strade: schianto frontale nella notte, un morto e due feriti

L'impatto è stato violentissimo, semi-frontale. Nell'urto la piccola utilitaria è stata sbalzata nella piccola scarpata laterale, mentre la Subaru è rimasta all'interno della sede stradale

Tragedia nella notte sulla Ravegnana, all'altezza del civico 561 nei pressi del chilometro 208, tra Longana e Ghibullo. Era da poco passata l'una della notte tra venerdì e sabato quando un giovane a bordo di una Subaru, almeno secondo una prima sommaria ricostruzione dei fatti che comunque verrà nei prossimi giorni verificata definitivamente dai Carabinieri di Cervia e Milano Marittima, si è schiantato contro il guard-rail alla sua destra. Il ragazzo stava procedendo in direzione di Forlì. Dopo aver colpito l'inizio del guard-rail nei pressi di un'abitazione, l'auto guidata dal giovane, sulla ventina e residente nel ravennate, è scartata sulla corsia opposta di marcia dove stava procedendo in direzione Ravenna una Lancia Y con a bordo tre uomini. L'impatto è stato violentissimo, semi-frontale. Nell'urto la piccola utilitaria è stata sbalzata nella piccola scarpata laterale, mentre la Subaru è rimasta all'interno della sede stradale. 

Nella mattinata di sabato anche un grave incidente stradale in via Piratello

Un morto e due feriti

Per il passeggero posteriore della Lancia, un uomo di 59 anni, Gianni Beccari, non c'è stato nulla da fare ed è morto praticamente sul colpo. Ferite gravi anche per il guidatore, residente nel ravennate, mentre più lievi per il passeggero anteriore. Il giovane a bordo della Subaru ha invece riportato lievissimi escoriazioni e pare abbia rifiutato le cure dei sanitari. Sul posto si sono precipitati i sanitari del 118 con due ambulanze e l'auto con il medico a bordo, ma non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo che si trovava nei sedili posteriori della Ypsilon. Gli altri due feriti, sempre sulla sessantina, sono stati trasportati al Bufalini di Cesena. Sul posto anche i Vigili del Fuoco. Strada chiusa per diverse ore per permettere i soccorsi e i rilievi di rito.

La tragica coincidenza

L'incidente è avvenuto non molto distante dalla chiusa di San Bartolo, che era crollata proprio un anno fa (il 25 ottobre del 2018) provocando la morte di una persona e che aveva comportato per diversi mesi la chiusura della Ravegnana. L'incidente si è verificato proprio nel tratto che era rimasto chiuso per diverso tempo e che al momento è aperto solo alle auto e non ai mezzi pesanti. Una tragica coincidenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento