menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Massimo Argnani

Foto di Massimo Argnani

Intrappolati tra l'auto in fiamme: contadini eroi sfidano il fuoco e li salvano

Sono Gabriele Carapia e Francesco Castelli, entrambi agricoltori, gli eroi intervenuti immediatamente dopo il drammatico incidente lungo l'Adriatica

Non hanno pensato alla paura in quel momento. Si sono lanciati verso l'auto in fiamme ed hanno messo in salvo i cinque occupanti. Sono Gabriele Carapia e Francesco Castelli, entrambi agricoltori, gli eroi intervenuti immediatamente dopo il drammatico incidente lungo l'Adriatica, nel tratto tra lo svincolo di Voltana e Taglio Corelli. I due agricoltori erano impegnati nella raccolta di rotoballe di fieno, quando la "Opel Corsa" con cinque pakistani a bordo, braccianti agricoli domiciliati a Portomaggiore (Ferrara), che procedeva in direzione nord, è finita fuori strada, prendendo fuoco.

Mentre Carapia allertava i soccorritori, per poi sfondare il parabrezza per cercare di liberare gli occupanti, Castelli è corso a prendere un estintore nel capannone dove sono presenti i mezzi agricoli per provare a spegnere le fiamme. Quindi si è diretto verso casa per prendere un coltello per tagliare le cinture di sicurezza che assicurava le persone a bordo. I cinque occupanti sono stati così tratti in salvo ed affidati alle cure dei sanitari del 118, che hanno operato con cinque ambulanze, due elicotteri e due auto col medico a bordo.

Il rogo è stato spento dai Vigili del Fuoco, intervenuti con tre mezzi. Due feriti sono stati trasportati al "Maurizio Bufalini" di Cesena, un altro al "Maggiore" di Bologna ed altri due al "Santa Maria delle Croci" di Ravenna. Tutti sono in condizioni gravi. Senza l'intervento dei due contadini eroi difficilmente sarebbero riusciti ad lasciare l'abitacolo.

"Quello che ho fatto l'ho fatto volentieri", ha dichiarato Carapia ai microfoni del TgR Emilia Romagna. Castelli ha evidenziato la pericolosità dell'arteria: "E' devastata e piena di buche. Anche con una velocità moderata si può perdere il controllo del mezzo". La dinamica del sinistro è al vaglio alla Polizia Municipale, che ha proceduto ai rilievi di legge. Presenti sul posto anche i Carabinieri. Il pubblico ministero di turno Silvia Ziniti ha messo sotto sequestro l'auto per maggiori accertamenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento