Colto da malore in auto col figlioletto: cittadini e Polizia locale evitano il disastro

Il veicolo ha compiuto alcuni metri a zig zag, prima di accostare a i margini della carreggiata in pieno centro

E' stato colto da un malore mentre guidava, ma fortunatamente è stato prontamente soccorso da un'autopattuglia della Polizia locale di Faenza. Il veicolo ha compiuto alcuni metri a zig zag, prima di accostare a i margini della carreggiata in pieno centro a Faenza: per questo alcuni cittadini, spaventati, hanno allertato la Polizia locale pensando si trattasse di un ubriaco alla guida.

Giunti sul posto poco dopo, gli agenti hanno però trovato il conducente, un 30enne straniero regolare sul territorio italiano, in stato di semicoscienza e con evidenti sintomi di tremore, sudorazione, vista offuscata, vertigini e tachicardia. A bordo vi era anche il figlioletto di appena due anni, spaventatissimo. Gli agenti hanno capito di trovarsi di fronte a una grave crisi ipoglicemica da diabete e hanno allertato immediatamente il 118, prendendosi cura del bambino in lacrime. Il 118 ha trasportato l'uomo al pronto soccorso, mentre il il bimbo è stato affidato alla mamma avvertita dai vigili e giunta sul posto. Entrambi sono stati poi accompagnati al pronto soccorso dove il bimbo ha potuto riabbracciare il papà, ripresosi grazie alle cure dei sanitari.

Potrebbe interessarti

  • Cosa attrae le zanzare? E' tutta colpa della chimica

  • Sopravvivere al caldo senza aria condizionata? Ecco come fare

  • Benefici ed effetti collaterali dello zenzero

  • Street food al ristorante? Ecco i locali da provare a Ravenna

I più letti della settimana

  • Sciagura in serata: moto si schianta contro un'ambulanza, muore un 28enne

  • Forte temporale a Cervia: strade e sottopassi allagati e alberi crollati

  • Si tuffa e viene colto da un malore: muore nella piscina dell'hotel

  • Muore a 28 anni, fidanzata in prognosi riservata: c'è un testimone del drammatico incidente

  • Vento, grandine e temporali all'orizzonte: nuova allerta meteo

  • Maxi sequestro da 300 milioni a imprenditore: nel ravennate aveva case, negozi e magazzini

Torna su
RavennaToday è in caricamento