Dramma sull'A14, la testimonianza: "Urla strazianti, poi le fiamme l'hanno avvolto"

Nel drammatico incidente ha perso la vita uno dei due conducenti, rimasto intrappolato all'interno della cabina di guida del camion avvolta dalle fiamme. "Continuava a urlare, ma noi non potevamo fare nulla. E' stato orribile"

Inferno di fuoco sul tratto ravennate dell'autostrada A14 Bologna-Taranto. A seguito di un tamponamento, due mezzi pesanti si sono ribaltati ed hanno preso fuoco, bloccando completamente la carreggiata sud. Drammatico il bilancio: un autotrasportatore, di nazionalità straniera, ha perso la vita, intrappolato in quel che è rimasto dell'abitacolo del mezzo. L'altro conducente coinvolto, anche lui straniero, è stato tratto in salvo dalle lingue di fuoco e, dopo esser stato stabilizzato, trasportato con l'elicottero al Trauma Center dell'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena col codice di massima gravità.

"Prima era un fuoco piccolo, poi ha iniziato a ingrandirsi a dismisura - racconta Alessandra, che si trovava in macchina con suo padre dietro al camion che si è ribaltato e che ha assistito alla terribile scena - Io, mio padre e un altro uomo siamo subito corsi a vedere come potevamo aiutare. L'autista del camion più grosso urlava, ma non riuscivamo a raggiungerlo. Nel frattempo è arrivata un'ambulanza, credo che passasse da lì per caso perchè non c'era stata ancora nessuna segnalazione. Abbiamo camminato sul guard rail e abbiamo raggiunto l'altro lato. Si sentivano le urla, ma c'era troppo fuoco attorno, abbiamo tentato di avvicinarci e ci siamo leggermente ustionati. Mio padre, aiutato dal conducente di una cisterna che aveva a bordo un estintore, ha tentato di spegnere le fiamme che circondavano l'uomo intrappolato, ma si sentivano degli scoppi e a un certo punto il fuoco è diventato così forte che sentivamo bruciare anche stando a dieci metri di distanza. Lui continuava a urlare, ma noi non potevamo fare nulla. E' stato orribile".

>>DRAMMA IN A14: IL VIDEO<<

"Dall'altro camion - prosegue Alessandra - è riuscito a strisciare fuori il secondo conducente, quasi nudo e completamente coperto di sangue. Era cosciente: gli davo indicazioni su dove rotolare per farlo avvicinare il più possibile al guard rail, ma lui non ci vedeva più e non capiva dove andare. Nessuno sapeva cosa fare e si è creata una situazione orribile di shock diffuso, una scena terribile. L'uomo è riuscito ad avvicinarsi al guard rail seguendo le mie indicazioni: a quel punto gli ho detto di stare fermo e sono corsa a chiamare gli uomini della Croce rossa. I soccorritori hanno caricato l'autista in barella e hanno aspettato l'arrivo dell'elisoccorso, che ha fatto fatica ad atterrare per via delle fiamme devastanti. Poco dopo è esploso tutto".

Continua a leggere ===>>> Inferno sull'A14, camion a fuoco dopo il tamponamento: un morto carbonizzato

received_10211270952882595-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

received_10211271031644564-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ravennate in Nuova Zelanda: "Guardavano noi italiani con diffidenza, ora il panico è arrivato anche qua"

  • Si cappotta in un campo col camion: portato a Bologna in elicottero, è gravissimo

  • Il cuore grande dei romagnoli: vacanze in campeggio gratis per medici e infermieri

  • Scompare da casa, vasta ricerca delle forze dell'ordine su tutto il territorio

  • Il Coronavirus si porta via un medico: "Una splendida persona sempre disponibile"

  • Coronavirus, rallentano i contagi e crescono i guariti. Ma Ravenna conta un altro morto

Torna su
RavennaToday è in caricamento