Ancora un incidente all'incrocio "maledetto": due uomini in ospedale

L'incrocio in questione, come testimoniato dai residenti della zona, è già stato in passato teatro di numerosi incidenti stradali

Foto Massimo Argnani

Ancora un incidente sulle strade di Ravenna. Venerdì pomeriggio, poco prima delle 14, un uomo di circa 50 anni che viaggiava a bordo di una Opel Astra su via Campidano, provenendo da via Santucci, giunto all'incrocio tra via Lecaro via Casentino è venuto a collisione con un furgone Volkswagen Crafter condotto da un uomo di circa 40 anni. Nel violento scontro, il furgone si è ribaltato su un fianco dal lato guidatore.

Sul posto si sono precipitati i soccorsi del 118 con due ambulanze e auto medica, oltre ai Vigili del fuoco di Ravenna che hanno liberato l'uomo rimasto incastrato all'interno del furgone. Il ferito è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale di Ravenna con codice di media gravità, mentre il conducente della Opel è stato portato allo stesso ospedale ma con codice di bassa gravità. Sul posto, per gestire la viabilità e i rilievi di legge, la Polizia locale di Ravenna. L'incrocio in questione, come testimoniato dai residenti della zona, è già stato in passato teatro di numerosi incidenti stradali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Foto Massimo Argnani

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ravennate in Nuova Zelanda: "Guardavano noi italiani con diffidenza, ora il panico è arrivato anche qua"

  • A pochi giorni di distanza il Coronavirus porta via marito e moglie

  • Schianto fatale all'incrocio con un camion: perde la vita un 78enne

  • Schianto all'incrocio con un camion: anziano in ospedale in condizioni gravissime

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

  • Terrore in strada: spoglia una donna e la palpeggia, minore denunciato per violenza sessuale

Torna su
RavennaToday è in caricamento