Si schianta con la moto e muore in autostrada: chi era la vittima

Durante le operazioni di intervento, sul luogo dell'incidente il traffico è stato fatto scorrere su una corsia e si sono registrati cinque chilometri di coda in direzione Milano

E' il 58enne Marco Nunziatini la vittima del drammatico incidente che si è verificato domenica mattina, poco dopo le 7.30, sull'autostrada A1 Milano-Napoli nel tratto tra il bivio con l'A22 e Reggio Emilia, in direzione Milano. Il centauro, a bordo di una moto Bmw R12W, all'altezza del bivio con l'A22 si è scontrato con un'auto Hyundai i10 condotta da una 28enne residente a Osimo, nell'anconetano, che si stava immettendo in autostrada da una piazzola di sosta. La giovane è stata portata all'ospedale, ma non è in pericolo di vita. Il motociclista residente a Cervia, invece, non ce l'ha fatta. L'uomo avrebbe compiuto 59 anni a novembre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118, i Vigili del fuoco, pattuglie della Polizia stradale e il personale della direzione di tronco di Bologna di Autostrade per l'Italia. Durante le operazioni di intervento, sul luogo dell'incidente il traffico è stato fatto scorrere su una corsia e si sono registrati cinque chilometri di coda in direzione Milano. Intorno alle 11.30 il traffico è stato riaperto su tutte le corsie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto fatale all'incrocio con un camion: perde la vita un 78enne

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Schianto all'incrocio con un camion: anziano in ospedale in condizioni gravissime

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

  • Coronavirus, ecco il nuovo decreto: tutte le novità su spostamenti, lavoro e multe

Torna su
RavennaToday è in caricamento