menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il dramma della famiglia distrutta: "Walter era un uomo buono, mite e intelligente"

L'uomo, originario di Alfonsine (Ravenna), era un maestro elementare e direttore didattico in pensione. A Motta di Livenza, in provincia di Treviso, dove si trovava per lavoro, conobbe la moglie Rosaria Maniglia

"Era un uomo buono, mite e intelligente". Così viene descritto su Facebook Walter Cembali, 72 anni, morto sabato nel tragico schianto sulla Reale contro un trattore costato la vita anche ai figli Federica e Roberto. L'uomo, originario di Alfonsine (Ravenna), era un maestro elementare e direttore didattico in pensione. A Motta di Livenza, in provincia di Treviso, dove si trovava per lavoro, conobbe la moglie Rosaria Maniglia, professoressa, dalla cui unione nacquero Federica e Roberto

La donna è recentemente scomparsa a seguito di un male incurabile. E dopo il lutto aveva deciso di tornare in Romagna per stare più vicino ai figli. "Era un uomo buono, mite e intelligente - scrive su Facebook Cristina -. Ho avuto il privilegio di averlo come direttore appena immessa in ruolo". Federica avrebbe compiuto 34 anni il 16 luglio.

Da tempo abitava a Forlì. Si è laureata nella città mercuriale in Scienze internazionali e diplomatiche, acquisendo una conoscenza professionale dell'inglese completa, conseguendo nel maggio del 2017 un Master in Europrogettazione alla "Europa Cube Innovation Business School" in Inghilterra. Dopo una parentesi di lavoro in Prefettura, ha trovato occupazione alla "Momenti" di Predappio come "Sales&Customer Care Officer". Roberto, 32 anni compiuti il 7 gennaio, aveva vissuto a Rimini per poi trasferirsi a Forlì.

La comunità è sotto shock per l'ennesima tragedia stradale sulla Reale. Lo scorso 8 giugno, a seguito di uno scontro frontale, aveva perso la vita a Giacomo Cavallini, 20enne di Alfonsine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento