menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Massimo Argnani

Foto di Massimo Argnani

Violento scontro all'incrocio, mezzi distrutti: una famiglia all'ospedale

La dinamica dei fatti è al vaglio ai Carabinieri di Solarolo. Il bilancio è di quattro feriti

E' di quattro feriti, fortunatamente nessuno in gravi condizioni, il bilancio di uno scontro tra un'auto ed un furgone cassonato verificatosi sabato mattina, intorno alle 8, a Bagnara di Romagna in via Nuova, all'altezza dell'incrocio con via Molinello. La dinamica dei fatti è al vaglio ai Carabinieri di Solarolo: secondo una prima ricostruzione, una "Seat Althea", condotto da un giovane sulla trentina e con a bordo la madre sessantenne e la nonna ottantenne, stava percorrendo via Nuova in direzione di Solarolo.

Giunto in corrispondenza dell'incrocio con via Molinello l'automobilista non si sarebbe ravveduto dell'arrivo dalla propria destra di un furgone cassonato, condotto da un imolese di 46 anni, che procedeva in direzione di Barbiano. Quest'ultimo non è riuscito ad evitare l'improvviso ostacolo e l'impatto è stato inevitabile: i due mezzi sono carambolati a bordo strada, finendo contro un vicino muretto in cemento. Immediato l'arrivo dei soccorsi, con il 118 che ha operato insieme ai Vigili del Fuoco del distaccamento di Lugo con quattro ambulanze e l'auto col medico a bordo.

Fortunatamente le condizioni dei feriti sono apparse meno gravi di quanto inizialmente temuto: tre sono stati trasportati col codice di media gravità tra gli ospedali di Ravenna, Lugo e Faenza, mentre il giovane con "codice 1" al nosocomio lughese. La strada è stata chiusa al traffico per consentire le operazioni di soccorso in totale sicurezza: a coordinare la viabilità il personale della Protezione Civile di Bagnara.

Foto di Massimo Argnani

incidente-24-10-2020-bagnara-2

incidente-24-10-2020-bagnara-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Torna l'iniziativa "Parliamo della mia salute": gli incontri

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento