Ha bisogno di un trapianto: anche la vincitrice di Masterchef a Bagnacavallo per Alessia

Fra i partecipanti moltissimi giovani, e ben 44 sono state le iscrizioni effettuate al registro regionale dei donatori di midollo osseo

Oltre centocinquanta persone hanno partecipato domenica al convento di San Francesco a Bagnacavallo, all'incontro di informazione e sensibilizzazione sulla donazione di midollo osseo promosso da Admo Emilia-Romagna con il patrocinio del Comune per sostenere Alessia, giovane cittadina di Bagnacavallo in cerca di un donatore di midollo osseo. Fra i partecipanti moltissimi giovani, e ben 44 sono state le iscrizioni effettuate al registro regionale dei donatori di midollo osseo.

Dopo il saluto del sindaco di Bagnacavallo Eleonora Proni, la presidente di Admo Emilia-Romagna Rita Malavolta ha spiegato la storia dell'associazione e il suo impegno per la promozione della donazione di midollo osseo. A seguire, il medico di Admo Andrea Bontadini ha illustrato le modalità di registrazione e di eventuale donazione, ricordando l'importanza di ampliare il più possibile il registro dei donatori per dare più possibilità di trovare la compatibilità necessaria per il trapianto (il rapporto infatti è di un donatore compatibile su 100.000).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'appello di Admo si sono uniti anche Erica Liverani e Lorenzo De Guio, finalisti della quinta edizione di Masterchef, presenti a Bagnacavallo per sostenere l'associazione e la battaglia di Alessia. Erica e Lorenzo, assieme a molti altri ragazzi, hanno approfittato della presenza dei medici di Admo per iscriversi al registro dei donatori. Chi volesse iscriversi al registro dei donatori può farlo contattando la sezione Admo di Faenza. Possono diventare donatori i giovani tra i 18 e i 35 anni in buona salute e con un peso superiore ai 50 chilogrammi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

  • A 26 anni 'sfida' il Covid e apre una pizzeria: "Faremo una pizza 'diversamente napoletana'"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento