Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Bagnacavallo

Bagnacavallo, sicurezza stradale: "Automobilisti più prudenti con i box velocità"

Il quarto appuntamento del progetto Corpo Comune dedicato a un tema di grande attualità, Infrastrutture, viabilità e vivibilità, ha visto la partecipazione di cittadini, consiglieri di zona e rappresentanti di associazioni

"Il nostro è un territorio con molti punti di forza e gli indicatori economici e sociali positivi ne testimoniano la buona vivibilità, ma siamo qui per spiegare anche le difficoltà che si incontrano nel realizzare i progetti più grandi e ambiziosi che stiamo portando avanti". E' quanto ha affermato il sindaco di Bagnacavallo Eleonora Proni in occasione del quarto appuntamento del progetto "Corpo Comune" dedicato a un tema di grande attualità: "Infrastrutture, viabilità e vivibilità". L'interesse del tema è stato testimoniato dalla partecipazione di cittadini, consiglieri di zona e rappresentanti di associazioni che nella serata di giovedì hanno raggiunto il centro civico di Rossetta, che ospitava l'incontro, per dialogare con il sindaco e i membri della Giunta bagnacavallese. Oltre agli interventi dei cittadini giunti in forma scritta prima dell'incontro, sono state molte le domande poste sui temi della serata.

VIA BAGNOLI - Primo fra tutti, si è parlato del sottopasso di via Bagnoli per il superamento delle criticità del passaggio a livello sulla provinciale Naviglio ed è stata il sindaco Proni a fare il punto della situazione. "Si tratta di un'opera fondamentale per il territorio non solo comunale ma provinciale, e la complessità della fase di progettazione e autorizzazione è dovuta anche ai molteplici interessi che devono essere tutelati. Siamo consapevoli del ritardo nella sua realizzazione ma quest'anno sarà determinante: siamo in attesa del progetto definitivo redatto da Rfi, che dovrebbe essere pronto entro l'estate, da lì partirà il percorso di autorizzazione e di confronto con la cittadinanza".

INFRASTRUTTURE - L'assessore Simone Venieri (Lavori Pubblici, Patrimonio e Partecipazione) ha poi passato in rassegna alcuni degli elementi che garantiscono la vivibilità di un territorio: sicurezza idraulica (intervento per l'area di laminazione di via Redino); manutenzione ordinaria e straordinaria a verde, strade, illuminazione, segnaletica; partecipazione attiva dei cittadini alla cura dei beni comuni (percorso Più per Bagnacavallo). Di vivibilità e infrastrutture, questa volta informatiche, ha parlato anche l'assessore Enrico Sama (Polizia municipale e innovazione tecnologica), citando la vivacità di associazioni e istituzioni culturali, l'impegno per la sicurezza con controllo di vicinato e assistenti civici, l'impegno costante della Polizia municipale per il territorio, l'estensione della fibra ottica grazie agli accordi con Lepida che permetterà anche di migliorare la videosorveglianza.

continua nella pagina successiva ====> VIABILITA' IN CENTRO E FRAZIONI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagnacavallo, sicurezza stradale: "Automobilisti più prudenti con i box velocità"

RavennaToday è in caricamento