rotate-mobile
Cronaca

Usa l'identità di un imprenditore morto per regolarizzare stranieri: denunciato

Un 36enne di nazionalità albanese, residente in provincia di Ravenna, è stato denunciato a piede libero al termine di un'attività investigativa condotta dai Carabinieri delle compagnie di Faenza e Ravenna

Aveva escogitato un trucco per reclutare extracomunitari provenienti dall'estero ed avviarli alla manodopera agricola in Emilia Romagna e Veneto. Un 36enne di nazionalità albanese, residente in provincia di Ravenna, è stato denunciato a piede libero al termine di un'attività investigativa condotta dai Carabinieri delle compagnie di Faenza e Ravenna con le accuse di sostituzione di persona e di violazione delle norme sull’immigrazione. L'indagato infatti si era impossessato dell'identità di un imprenditore agricolo ravennate morto nel 2015 per presentare telematicamente le domande di lavoro per 31 cittadini stranieri allo sportello unico per l'imigrazione di Ferrara, Rovigo e Ravenna. Sono perciò scattati gli accertamenti degli uomini dell'Arma, che, attraverso la banca dati del ministero dell'Interno, sono riusciti a scoprire l'escamotage.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usa l'identità di un imprenditore morto per regolarizzare stranieri: denunciato

RavennaToday è in caricamento