rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Faenza

Infortuni domestici, obbligatoria l'iscrizione all'Inail

L’iscrizione ha un costo contenuto, pari a 12,91 euro all’anno ed è deducibile ai fini fiscali. La legge prevede inoltre l’iscrizione gratuita per le categorie economicamente più disagiate

Dal marzo 2001, due anni dopo l’approvazione della legge 493 del 1999 “Norme per la tutela della salute nelle abitazioni e istituzione dell’assicurazione contro gli infortuni domestici”, è divenuta obbligatoria l’iscrizione all’Inail (Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro) per chi effettua lavori domestici nella propria abitazione. L’obbligo di iscrizione riguarda tutti quanti – uomini e donne – hanno un’età compresa tra i 18 e i 65 anni e svolgono abitualmente, in modo esclusivo e senza vincoli di subordinazione, i lavori domestici nella propria abitazione e per i componenti la propria famiglia.

L’iscrizione ha un costo contenuto, pari a 12,91 euro all’anno ed è deducibile ai fini fiscali. La legge prevede inoltre l’iscrizione gratuita per le categorie economicamente più disagiate. Il premio è infatti a carico dello Stato per coloro che possiedono un reddito personale complessivo lordo fino a 4.648,11 euro l’anno, oppure fanno parte di un nucleo famigliare il cui reddito complessivo lordo non supera i 9.296,22 euro l’anno.

Chi rientra in queste categorie può ottenere l’esonero dal pagamento dell’iscrizione semplicemente compilando un’autocertificazione.
Presso tutte le sedi Inail (a Faenza l’Inail è in via Mengolina 10) si possono ritirare gli opuscoli informativi sull’assicurazione.
Per ulteriori informazioni consultare il sito www.inail.it oppure rivolgersi a: comitatoinfortunidomestici@inail.it (tel. segreteria Comitato: 06/54875272 – fax 06/54873690).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infortuni domestici, obbligatoria l'iscrizione all'Inail

RavennaToday è in caricamento