menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Infrastrutture, De Pascale: "Vigileremo affinché Anas spenda bene i 100 milioni"

"Dopo le vicende della rotonda sulla Ravegnana e dell'E45 siamo molto preoccupati per i cantieri che riguarderanno l'Adriatica, la Classicana e la 309dir", afferma il sindaco

Il sindaco Michele de Pascale è intervenuto sabato al convegno "Quarant’anni di Consar. Le sfide dei consorzi di trasporto locale e globale, tra storia e futuro organizzato" alla sala Corelli del teatro Alighieri in occasione del quarantesimo anniversario di Consar. Il primo cittadino in apertura al suo intervento ha sottolineato come "quarant’anni di Consar significhino intere generazioni di autotrasportatori che hanno fatto grande il territorio di Ravenna, contribuendo concretamente con il loro lavoro alla crescita del porto, rischiando la propria vita sulle strade d’Italia e d’Europa".

"La storia del Consar, dei consorzi Artigiani e della Cooperazione del nostro territorio - ha sottolineato il primo cittadino - sono un monito per i più giovani, a non giocarsi le proprie carte con individualismo, ma a lavorare insieme e ad affrontare le sfide del futuro come comunità". Il sindaco è poi passato a trattare il tema delle infrastrutture: "Per quanto riguarda il porto, in città negli ultimi due anni abbiamo recuperato un clima di grande coesione, che ci sta permettendo di conseguire importanti risultati. Quando mi sono insediato le istituzioni erano commissariate, le imprese erano in scontro e i progetti sembravano persi. Ora il progetto dell’Hub portuale, presentato un anno fa, ha completato l’iter istituzionale, è stato approvato da tutti gli enti coinvolti e la delibera è stata registrata dalla corte dei conti. Entro l'anno si faranno le relative gare e i lavori partiranno nel 2019".

"In merito alle strade - ha continuato il sindaco - dobbiamo vigilare affinché Anas spenda bene i 100 milioni che gli sono stati assegnati per il nostro territorio. Dopo le vicende della rotonda sulla Ravegnana e dell'E45 siamo molto preoccupati per i cantieri che riguarderanno l'Adriatica, la Classicana e la 309dir. In prospettiva, oltre alla Ravegnana, citata dall'onorevole Jacopo Morrone, per noi è strategico il collegamento con il nord-est evitando di dover passare dal nodo di Bologna. Io rimango l'ultimo sostenitore dell'E55, ma se proprio non c’è l’intenzione di realizzarla, almeno si completi la SS16 per connettersi all'A13. Ultimo importantissimo tema: il bypass del Candiano, sul quale chiediamo un serio impegno allo Stato, considerato l'investimento che faremo sui contenitori nei prossimi anni". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento