rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronaca

Inganna le autorità albanesi e rientra in Italia: arrestato clandestino

Giovane clandestino sorpreso dalla Polizia al volante di una "Fiat Uno" bianca rubata pochi giorni a Massalombarda. Il fatto è avvenuto giovedì mattina, intorno alle 12.30, in zona ospedale

Giovane clandestino sorpreso dalla Polizia al volante di una "Fiat Uno" bianca rubata pochi giorni a Massalombarda. Il fatto è avvenuto giovedì mattina, intorno alle 12.30, in zona ospedale. Al volante c'era un albanese di 28 anni, senza permesso di soggiorno. Agli agenti della Volante che l'hanno fermato, ha esibito agli agenti una patente di guida ed un passaporto. La patente è risultata falsa mentre il passaporto era stato regolarmente rilasciato dalle autorità albanesi.

Tutto è stato più chiaro in Questura dopo aver rilevato le impronte digitali del giovane. L'individuo è stato identificato dall’Interpol a seguito di una condanna a due anni e due mesi per reati inerenti la clandestinità. Lo stesso espulso nel 2011 era stato imbarcato su un volo da Milano a Tirana. Lì  giunto ha ingannato le autorità albanesi facendosi rilasciare il passaporto a nome K.A. e rientrando nuovamente in Italia.

Dichiarato in arresto per il rientro clandestino in Italia ed indagato per uso di atto falso e ricettazione di autovettura rubata, è stato associato al carcere di Ravenna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inganna le autorità albanesi e rientra in Italia: arrestato clandestino

RavennaToday è in caricamento