Caccia ai ladri nelle campagne: da un'auto rubata spuntano una mazza, un'ascia e passamontagna

Gli agenti della Polizia Municipale della Bassa Romagna hanno intercettato una Fiat Punto nera, risultata rubata qualche giorno prima nel lughese.

Un fine settimana intenso quello della Polizia Municipale dell'Unione dei comuni della Bassa Romagna e dell'Arma dei Carabinieri che hanno presidiato il territorio dei 9 comuni anche in orario notturno. Nessuna sosta per le forze dell'ordine che, anche grazie agli ottimi risultati ottenuti nel mese di luglio, hanno deciso di proseguire nel loro presidio del territorio, apprezzato dall'intera comunità per l'intero mese in corso. Agli agenti della Polizia Municipale che hanno dato la loro disponibilità allo svolgimento del servizio con volontario si sono affiancati i carabinieri, che hanno aumentato del 50% il numero di uomini e di pattuglie proprio per poter presidiare meglio il territorio.

Il lavoro ha portato a buoni risultati a partire dal pomeriggio di sabato quando i Vigili, a seguito di una segnalazione giunta al numero di emergenza 800 072 525, si sono posti alla ricerca ed all'inseguimento di una moto che sfrecciava a forte andatura nella zona industriale di Massa Lombarda. La motocicletta era guidata da un minorenne ed era priva di targa; l'inseguimento ha avuto inizio quando il diciassettenne non ha rispettato l'alt della Municipale che, giocoforza, lo ha braccato e fermato di lì a poco. Per il minorenne oltre alle sanzioni al codice della strada è scattata anche la denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

E sempre sabato scorso, ma a tarda serata, erano circa le ore 23,20, a Lavezzola, in via Bastia, una Fiat Punto di colore nero non aveva rispettato l'alt di una pattuglia per cui scattava immediatamente l'inseguimento ad opera della Polizia Municipale che terminava fra le vie Isonzo e Reno. Immediatamente sono iniziate le ricerche che vedeavano coinvolte tre pattuglie della Municipale e due dei Carabinieri. Molte persone hanno seguito la parte finale dell'episodio, ovvero l'inseguimento a piedi, dalle finestre delle loro abitazioni e quasi immediatamente questa "caccia ai fuggiaschi" è stata postata su FB dal gruppo "Sei di Lavezzola se", gruppo che ha successivamente ringraziato gli uomini in divisa di Polizia Municipale e Carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A bordo dell'auto due persone, probabilmente responsabili di un furto avvenuto poco prima a Voltana dove l'auto era stata rubata il 2 agosto scorso. Una volta raggiunti i due balordi se la sono data a gambe saltando con estrema facilità tutti gli ostacoli che si sono trovati di fronte e facendo così perdere le loro tracce. Certamente due giovani che nessuno è riuscito a vedere in volto; all'interno del bagagliaio dell'auto sono stati recuperati alcuni oggetti "sospetti" come un'ascia, una mazza e dei passamontagna, oggetti posti sotto sequestro che saranno poi analizzati dai reparti scientifici dell'Arma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Coronavirus, la nuova fotografia dei contagiati: undici sono in isolamento domiciliare

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento