In "trasferta" per scambiare la droga fuori dal supermercato: doppio arresto

L'uomo è stato notato dai militari e, nel mentre, è stato raggiunto da un giovane arrivato in sella a una bicicletta e con in mano una busta di carta

Alle 13.00 di sabato i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cervia-Milano Marittima, durante un servizio preventivo lungo la statale Adriatica nei pressi di Tagliata di Cervia, hanno notato un uomo a bordo di una Mereces che, alla loro vista, aveva assunto un atteggiamento sospetto. I militari hanno così deciso seguirlo e di tenerlo sotto osservazione, mantenendosi a distanza defilata.

L'uomo, che nel frattempo si era fermato in un parcheggio di un supermercato di Cesenatico situato sull'Adriatica, è stato notato dai militari e, nel mentre, è stato raggiunto da un giovane arrivato in sella a una bicicletta e con in mano una busta di carta. L’intuito dei Carabinieri di seguire l’uomo è stato premiato quando il ciclista è salito sulla Mercedes, dal quale è sceso immediatamente dopo senza avere con sé la busta con la quale era stato notato. L'ispezione dell'auto, con il quale il 52enne conducente italiano si stava allontanando dal parcheggio, ha consentito di rinvenire 4 panetti contenenti 5 kg di cocaina. Inoltre la perquisizione - con l’ausilio di altri colleghi intervenuti a supporto - dell’abitazione del ciclista, il 27enne albanese residente a Cesenatico, ha permesso di rinvenire altri 8 kg della stessa sostanza stupefacente, il cui confezionamento è risultato della stessa fattura di quella rinvenuta poco prima nell’abitacolo della Mercedes, oltre a 13.000 euro.

A questo punto, accertata la flagranza, i Carabinieri hanno arrestato il 52enne conducente della Mercedes e il 27enne ciclista e li hanno accompagnati nella caserma di Milano Marittima. I due sono stati poi condotti al carcere di Forlì a disposizione dell’Autorità giudiziaria competente.

DSC09268 MODIF-2

Confcommercio Ascom Cervia ringrazia e si complimenta con i Carabinieri della Compagnia di Cervia-Milano Marittima per l’operazione antidroga portata a termine: "Una presenza fondamentale a presidio del nostro territorio che garantisce sicurezza e tranquillità a cittadini e turisti. Il nostro auspicio è che i controlli possano essere ulteriormente intensificati, soprattutto durante la stagione turistica in occasione della quale la nostra città ospita migliaia di ospiti. Controlli da intensificare per rendere ancora più sicure le zone meno affollate, soprattutto durante le ore notturne. Un lavoro sinergico e un impegno inestimabile che Forze dell’Ordine e Polizia Locale garantiscono per avere una città ancora più sicura e rispettosa della legalità - commenta il Presidente di Confcommercio Ascom Cervia Nazario Fantini - Un sentito ringraziamento ai Carabinieri della Compagnia di Cervia-Milano Marittima per avere condotto in maniera eccellente questa operazione antidroga. Voglio ringraziare tutte le Forze dell’Ordine e tutti coloro che quotidianamente, e con responsabilità, presidiano il territorio garantendo la sicurezza necessaria per vivere con serenità il nostro territorio. Soprattutto in un anno così complesso e durante la fase di picco di presenze turistiche, aumentare l’organico a presidio del territorio per garantire ordine pubblico e decoro è indispensabile. La nostra città ha fatto dell’ospitalità e della tranquillità i propri tratti distintivi. Dobbiamo continuare a difenderli con tutte le nostre forze. Infine, auspico che possa riaprire al più presto il presidio di Polizia a Pinarella, indispensabile per la nostra città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Lo sfogo di una parrucchiera: "Salone anti-covid, ma le miei clienti non possono più venire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento