rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Internet veloce nella zona artigianale: inaugurata a Sant’Alberto la nuova rete in fibra ottica

Il 13 gennaio Lepida spa ha pubblicato una manifestazione di interesse a cui hanno risposto sei operatori di telecomunicazioni. In febbraio tutte le aziende sono state attivate ed è in corso la contrattualizzazione con uno degli operatori

COMPETITIVITA' - Il 13 gennaio Lepida spa ha pubblicato una manifestazione di interesse a cui hanno risposto sei operatori di telecomunicazioni. In febbraio tutte le aziende sono state attivate ed è in corso la contrattualizzazione con uno degli operatori. “Stiamo lavorando per mettere a disposizione di tutte le imprese le tecnologie per gestire i processi produttivi e gestionali, dando loro maggiore banda larga, uguale possibilità di accesso e servizi affidabili per essere sempre più competitive”, ha sottolineato l’assessore regionale alle Infrastrutture materiali e immateriali Raffaele Donini. “Sono finora oltre 100 le aziende - ha ricordato Donini - dove in questo momento stiamo portando infrastrutture a banda ultraveloce applicando il nostro modello di partnership pubblico-privato che rende possibile la diffusione e lo sviluppo delle migliori tecnologie anche nelle zone di insediamento produttivo in divario digitale”

“Quella di essere ‘connessi’ – hanno commentato il sindaco de Pascale e gli assessori Cameliani e Baroncini - è ormai una condizione irrinunciabile, per tutti e a maggior ragione per le imprese. In un territorio vasto come il nostro superare il digital divide nel forese risulta una sfida molto importante, perché gli operatori privati non sono interessati a investire nella banda larga e ultralarga in zone con scarsa densità di popolazione. Ma portare questo servizio alle imprese del forese è fondamentale perché le rende competitive sul mercato e al passo con i tempi. Ecco quindi che con la Regione, con Lepida e con il coinvolgimento delle fondazioni bancarie siamo riusciti a studiare e mettere in pratica modelli che ci hanno portato a connettere ormai quasi tutto il nostro forese; pensiamo non solo all’intervento al quale brindiamo oggi ma anche ai tralicci di Fosso Ghiaia, Roncalceci, San Zaccaria e Mezzano; e all’intervento, che sarà possibile realizzare con fondi statali e regionali, per la posa delle reti in fibra ottica nelle aree produttive bianche di Savio, San Zaccaria, San Pietro in Vincoli e Piangipane”.

“Un'altra infrastruttura importante a Ravenna – ha aggiunto il direttore generale di Lepida Gianluca Mazzini - dove abbiamo messo assieme investimenti pubblici, quelli dello Stato fatti con Infratel e quelli di Regione e del Comune, ad investimenti privati da parte delle aziende. Tutti assieme per portare la banda ultra larga alle aziende del territorio. Di particolare rilievo il ruolo del Comune che si è fatto parte attiva per convenzionare le aziende del territorio, per trovare fondi per realizzare le infrastrutture abilitanti e per semplificare l'iter autorizzativo”.

“Quello che celebriamo – ha concluso il presidente del consiglio territoriale di Sant’Alberto Massimiliano Venturi - è un traguardo importante per il nostro territorio, la cui zona artigianale è ora la prima nel comune di Ravenna ad essere raggiunta da questo servizio. In un quadro più ampio, le nuove tecnologie sono uno strumento fondamentale, per accelerare quella tanto auspicata inversione di tendenza, che decentrando dalla città al forese permetta di riequilibrare la presenza dei servizi sul territorio mettendoli in rete”.

continua nella pagina successiva ====> IL COMMENTO DI CNA

3-3-12

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Internet veloce nella zona artigianale: inaugurata a Sant’Alberto la nuova rete in fibra ottica

RavennaToday è in caricamento