rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Faenza

Intestava schede sim false ai clienti: denunciato titolare di un negozio di telefonia

La donna risultava debitrice nei confronti della compagnia telefonica di circa 800 euro per fatture non pagate, relative a due utenze a lei intestate ma che non aveva mai attivato

I Carabinieri della stazione di Faenza - Borgo Urbecco hanno scoperto e denunciato un 35enne albanese per truffa e sostituzione di persona e falsità in scrittura privata. A giugno una 65enne faentina si è rivolta ai Carabinieri di Borgo Urbecco denunciando di aver ricevuto diverse fatture da parte di un’azienda di telefonia mobile per pagamenti non effettuati. La donna risultava debitrice nei confronti della compagnia telefonica di circa 800 euro per fatture non pagate, relative a due utenze a lei intestate ma che non aveva mai attivato. Dopo aver richiesto la documentazione relativa all’attivazione delle utenze in questione, i Carabinieri hanno scoperto che erano stati sottoscritti, due anni prima, due contratti a nome della vittima utilizzando delle firme false. Con queste informazioni i militari sono riusciti a risalire al negozio di telefonia dove i contratti erano stati attivati, un rivenditore di Faenza chiuso da due anni per cessata attività. Da qui sono poi risaliti all’ex titolare, un cittadino albanese di 35 anni. L'uomo, a conclusione delle indagini, è stato denunciato all’autorità giudiziaria di Ravenna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intestava schede sim false ai clienti: denunciato titolare di un negozio di telefonia

RavennaToday è in caricamento