menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intitolata la "Piazzetta plebiscito risorgimentale per l'Unità d'Italia"

L'intitolazione della piazzetta prosegue un percorso di affermazione e valorizzazione dei valori risorgimentali legati all'Unità d'Italia

Si è svolta a Russi, città natale di Lugi Carlo Farini, alla presenza del sindaco Valentina Palli, la cerimonia d'intitolazione della piazza dedicata al Plebiscito risorgimentale per l'unita' d'Italia. L'intitolazione della piazzetta prosegue un percorso di affermazione e valorizzazione dei valori risorgimentali legati all'Unità d'Italia, avviato da anni dall'amministrazione comunale, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, e che ha visto l'inaugurazione, nel settembre del 2018 del monumento dedicato a Luigi Carlo Farini, e, oggi, l'intitolazione della piazzetta.

E così, quando Luigi Carlo Farini, Governatore delle Romagne e dittatore degli ex Ducati dell’Emilia,condusse le provincie a votare solennemente l'annessione all’Italia che si andava unendo e portò a Torino il risultato del plebiscito, affermò un ideale di Unità e Democrazia che ancora oggi si intende affermare con l'intitolazione di questo spazio al Plebiscito risorgimentale. I plebisciti risorgimentali delle province parmensi e modenesi e delle Romagne, tenutisi nel marzo 1860, rappresentano l'articolato percorso che ha portato all'Unità d'Italia, all'affermazione del senso e del rispetto delle istituzioni, della Patria e della Repubblica.

Antonio Patuelli, residente dell’Associazione Bancaria Italiana e del Gruppo La Cassa di Ravenna,ha affermato "che quel voto popolare risorgimentale del marzo 1860, indetto da Luigi Carlo Farini, con forte determinazione, in Romagna e in Emilia, dopo importanti complessità nelle relazioni internazionali europee, e' il fondamento  storico dell'unita' d'Italia e del superamento delle divisioni in tanti staterelli, diversi dei quali soggetti all'Austria imperiale asburgica. "Vivono tuttora - ha concluso Patuelli - i nitidi ideali di libertà e di progresso civile e sociale che furono alla base di quel memorabile e decisivo voto popolare risorgimentale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Attualità

Russi, partono i corsi di lingua del Comitato di Gemellaggio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento