Ior e Maratona di Ravenna Città d'Arte rinnovano la partnership

Il Progetto Margherita è un servizio gratuito messo a disposizione dall’Istituto Oncologico Romagnolo per tutte quelle donne che, durante il loro percorso di guarigione da una neoplasia, affrontano il delicato momento della caduta dei capelli

Dopo il successo della collaborazione del 2016, l’Istituto Oncologico Romagnolo e il Ravenna Runners Club, ente organizzatore della “Maratona Internazionale Ravenna Città d’Arte”, hanno rinnovato la loro partnership anche per il 2017. La sinergia, nata per sensibilizzare le persone sull’importanza di una vita attiva, non sedentaria, non solo come strumento di prevenzione delle malattie oncologiche ma anche come elemento fondamentale della terapia, è culminata l’anno scorso con la consegna nelle casse della Onlus di una donazione di 5.000 euro a sostegno del Progetto Margherita.

Il Progetto Margherita è un servizio gratuito messo a disposizione dall’Istituto Oncologico Romagnolo per tutte quelle donne che, durante il loro percorso di guarigione da una neoplasia, affrontano il delicato momento della caduta dei capelli a causa della chemioterapia. Alcune pazienti non temono di mostrare la testa calva: molte, invece, preferiscono "proteggersi" con una parrucca, un cappello o un foulard. I gesti quotidiani diventano così momenti dolorosi e non più scontati: riflettersi allo specchio, spazzolarsi i capelli, ma anche fare una passeggiata senza sentirsi gli "occhi puntati". La caduta dei capelli incide in maniera significativa sulla percezione della propria immagine ma è anche un segnale chiaro e visibile esternamente della presenza della malattia: come tale, non va considerata solo come una mera "questione estetica" ma come un momento davvero delicato e difficile per la donna.

Col Progetto Margherita, l’Istituto Oncologico Romagnolo mette a disposizione la competenza di un parrucchiere Volontario che offre la propria professionalità alle pazienti nella scelta di una parrucca: sempre presente, durante l’incontro, anche un Volontario Ior, di modo da mettere il più possibile a proprio agio la persona. Solo nell’arco del 2016 sono state ben 358 le parrucche consegnate a donne in chemioterapia: quasi una al giorno. Un dato importante, che fa ben capire l’importanza di questo servizio per le pazienti della Romagna.

In particolare, la donazione della “Maratona Internazionale di Ravenna Città d’Arte” ha permesso allo IOR di far sentire la propria vicinanza a circa settanta pazienti oncologiche. “Si tratta di un dato che riflette in maniera eloquente l’importanza della nostra partnership con Ravenna Runners Club – afferma il Direttore Generale della Onlus, Fabrizio Miserocchi – sebbene nemmeno queste cifre possano raccontare la gioia e la serenità che vedo ogni volta negli occhi di queste pazienti dopo aver usufruito di un servizio il cui scopo è, sostanzialmente, quello di farle sentire coccolate in un momento complicato della loro vita. Inoltre, la cassa di risonanza di un evento che nel 2016 ha richiamato ben 8.000 persone ci ha permesso di sensibilizzare tantissimi romagnoli sull’importanza dell’attività fisica per la prevenzione e la cura dei tumori. Dunque il valore di questa sinergia va ben al di là dei numeri, ed è per questo che siamo ben lieti di poter collaborare anche per il 2017 con Maratona di Ravenna”.

"Siamo molto fieri di rinnovare questa magnifica opportunità che per un altro anno ci mette nelle condizioni di realizzare un gesto tanto nobile – ha affermato Stefano Righini, presidente del Ravenna Runners Club -. Ed è nostra intenzione continuare a sostenere la ricerca dell’Istituto Oncologico Romagnolo nella lotta contro i tumori, consolidando questa collaborazione fortemente voluta dalle parti fin dall’inizio. Un ringraziamento speciale va al dottor Giorgio Martelli direttore generale dell'Irst Irccs di Meldola appassionato maratoneta da cui è nato tutto. Continuiamo dunque a lavorare insieme per un’iniziativa che ha riscosso molto successo ed è stata apprezzata dai maratoneti che partecipando alla Maratona di Ravenna Città d’Arte hanno sostenuto, con parte dell’iscrizione, il progetto Margherita dedicato alle donne che combattono contro la malattia. Vogliamo continuare a sfruttare questa opportunità tenendoci per mano per raggiungere quegli obiettivi comuni che da subito ci hanno visto in sintonia".

Potrebbe interessarti

  • Benefici ed effetti collaterali dello zenzero

  • Sopravvivere al caldo senza aria condizionata? Ecco come fare

  • Biblioteche a Ravenna: elenco, contatti e informazioni

  • Come pulire il forno a microonde con prodotti naturali

I più letti della settimana

  • Forte temporale a Cervia: strade e sottopassi allagati e alberi crollati

  • Estate maledetta sulle strade, nuova sciagura: centauro muore in uno scontro con un'auto

  • Si tuffa e viene colto da un malore: muore nella piscina dell'hotel

  • Si schiantano in moto: passeggero ferito grave, il conducente fugge a piedi

  • Paura in spiaggia: uomo rischia di annegare mentre fa il bagno

  • Schiacciata sotto un albero nella tempesta: amputata la gamba, donna resta in coma

Torna su
RavennaToday è in caricamento