menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ironman annullato, il sindaco: "Gli hotel spostino le prenotazioni degli atleti al 2021"

Dopo la comunicazione di annullamento dell'Ironman sono partite le critiche degli atleti iscritti alla competizione, che lamentano in particolare soggiorni ormai prenotati e non più rimborsabili

Dopo la comunicazione di annullamento dell'Ironman 2020 a Cervia - arrivata ad appena un mese dalla data in cui avrebbe dovuto svolgersi l'evento - sono partite le critiche degli atleti iscritti alla competizione, che lamentano in particolare soggiorni ormai prenotati e non più rimborsabili.

"Comprendiamo che alcuni atleti possano aver avuto disagi, ma ci teniamo a segnalare che le competizioni di Ironman sono state disdette in questi giorni in tutti i Paesi europei, a causa dell'aumento dei contagi - precisano il sindaco Massimo Medri e l'assessore regionale al turismo Andrea Corsini - Per quanto riguarda Cervia nello specifico, si era deciso di portare avanti la gara anche se in forma ridotta, con molti meno atleti e i protocolli anti-Covid. Ma l'aumento dei contagi ha fatto sì che molti atleti negli ultimi dieci giorni abbiano deciso di disdire e scelto a pochi giorni dalla gara di spostare la loro partecipazione al 2021, riducendo così ulteriormente il numero dei partecipanti tanto da rendere la manifestazione non più sostenibile. Insieme agli organizzatori, si è convenuto che non ci fossero più le condizioni per portare avanti la competizione ed è stato deciso di annullare l'evento. Questo è un anno particolare, ed è giusto comprendere le difficoltà che si incontrano in momenti come questo, a cui sia gli organizzatori che l'amministrazione hanno dovuto far fronte. Per quanto riguarda i rimborsi degli alberghi, l'amministrazione di comune accordo con le associazioni di categoria aveva già caldeggiato agli albergatori di accettare le cancellazioni e gli spostamenti di data al 2021, già quando la prima volta si ipotizzò l'annullamento. È chiaro che nè l'amministrazione, nè la Regione possono obbligare gli imprenditori, ma per i buoni rapporti tenuti fino a ora con Ironman e gli atleti chiediamo di essere il più possibile disponibili, anche in previsione di future collaborazioni anche più strutturate e con più gare e più atleti già dal prossimo anno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento