Cronaca Cervia

Ironman, la sfida impossibile sulle strade romagnole: trionfa Gijs Van Ranst

Uno sforzo logistico e organizzativo che ha visto protagonisti sul territorio anche migliaia di volontari

C'è chi non avrà gradito la chiusura delle strade, ma erano davvero in tantissimi ad applaudire i triatleti al via dell'Ironman, la più massacrante prova di triathlon: 3,86 chilometri di nuoto, 180,260 chilometri in bicicletta e 42,195 chilometri di corsa tra Cervia, Milano Marittima, Forlimpopoli e Bertinoro. Uno sforzo logistico e organizzativo che ha visto protagonisti sul territorio anche migliaia di volontari.

Tutti gli atleti sono stati caricati lungo il percorso. A trionfare il belga Gijs Van Ranst in 8 ore, 43 minuti e 4 secondi, precedendo di 7'34 l'ucraino Sergii Malchyk e di 10'34 il britannico Oliver Bates. Il primo degli italiani è David Colgan, giunto a 15'53" dal vincitore. Tra le donne ’italiana Fabia Maramotti è stata la prima finisher, concludendo la gara in 9:40:10.

L’edizione 2021, dopo lo stop lo scorso anno dovuto alle misure di contenimento per la pandemia da Covid-19, conferma il successo delle passate stagioni per numero di adesioni: sono stati circa 2600 infatti gli atleti in gara che all'alba di sabato si sono tuffati nelle acque di Cervia, per poi continuare con bici e corsa.

Domenica 19 settembre è invece in programma la seconda edizione dell’Ironman 70.3 Italy Emilia-Romagna: 1,9 chilometri a nuoto, 90 chilometri in bici attraverso il Parco naturale delle Saline di Cervia e l’entroterra fino al Borgo di Bertinoro, per terminare poi con la corsa di 21,1 chilometri che toccherà i punti più caratteristici di Cervia e Milano Marittima. Infine, per completare il fine settimana di grande sport, si gareggerà su distanza olimpica Ironman il 5150 Cervia Triathlon.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ironman, la sfida impossibile sulle strade romagnole: trionfa Gijs Van Ranst

RavennaToday è in caricamento