rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca Cervia

Istruzione, un sistema integrato per una comunità educante

Firmatari dell’accordo sono l’Amministrazione Comunale, l’Istituto Comprensivo intercomunale Ravenna-Cervia, i due Istituti Comprensivi di Cervia, l’Istituto alberghiero Ipseoa, la Scuola materna paritaria “Papa Giovanni XXIII”, la Scuola materna paritaria “Suore Orsoline"

Superata la fase transitoria del nuovo assetto della rete scolastica del Comune di Cervia in Istituti Comprensivi, si è deciso di formalizzare un nuovo accordo per l’anno scolastico 2015-2016 con le autonomie scolastiche del territorio. Firmatari dell’accordo sono l’Amministrazione Comunale, l’Istituto Comprensivo intercomunale Ravenna-Cervia, i due Istituti Comprensivi di Cervia, l’Istituto alberghiero Ipseoa, la Scuola materna paritaria “Papa Giovanni XXIII”, la Scuola materna paritaria “Suore Orsoline”.

L’accordo è finalizzato a promuovere la qualità del sistema scolastico e formativo del territorio cervese, accrescendo il livello di integrazione tra le autonomie scolastiche di ogni ordine e grado, il Comune e le Agenzie che a diverso titolo si occupano di educazione e supportano le attività rivolte ai bambini e ai giovani. Inoltre prevede l’individuazione di una serie di criteri condivisi con le autonomie scolastiche, per il governo delle iscrizioni, per il  mantenimento dell’attuale equilibrio dei plessi scolastici sul territorio.

In particolare  garantisce e sostiene i servizi inerenti il diritto allo studio, all’istruzione e all’educazione per tutti i bambini ed i ragazzi, in relazione alle esigenze di miglioramento dei processi formativi, finalizzati alla crescita e alla valorizzazione di ciascuno e di tutti, nel rispetto dei tempi di vita, delle differenze, delle diversità e delle identità personali. L’impegno è quello di promuovere la qualità del sistema scolastico e formativo cervese,  di accrescere il livello di integrazione fra i soggetti erogatori dei servizi, sviluppando l’aderenza al contesto territoriale e proficue relazioni con soggetti pubblici e privati , con realtà sociali e del volontariato che operano in campo socio-educativo e promuovere un sistema formativo integrato.

L’Amministrazione Comunale assicura adeguati interventi di appoggio scolastico per alunni disabili, in sinergia con quanto di competenza statale; interventi di mediazione culturale per  l’accoglienza di minori provenienti da paesi stranieri; interventi motivati da situazioni di particolare disagio sociale. "L’intento è quello di creare un contesto per favorire il  processo di integrazione in ambito educativo e scolastico, dove l’elemento della continuità nell’offerta educativa del territorio può rappresentare un valore per sostenere e qualificare  e nostre istituzioni pubbliche e private - afferma l'assessore Gianni Grandu -.  Con questo accordo si intende anche sostenere la flessibilità territoriale, che alimenta una rete scolastica consolidata e una soddisfazione generale delle famiglie, pur nel rispetto della cultura dell’Istituto Comprensivo che privilegia la continuità all’interno del medesimo Istituto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istruzione, un sistema integrato per una comunità educante

RavennaToday è in caricamento