rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

L’Accademia di Belle Arti premia i giovani talenti

L’Accademia di Belle Arti di Ravenna forma giovani artisti e operatori che faranno della creatività il loro mestiere, nell'ambito delle arti visive e particolarmente sul terreno del mosaico contemporaneo

L’Accademia di Belle Arti di Ravenna forma giovani artisti e operatori che faranno della creatività il loro mestiere, nell'ambito delle arti visive e particolarmente sul terreno del mosaico contemporaneo. Valorizza la qualità e premia i migliori talenti. Per questo motivo venerdì mattina sono state premiate Erica Gallassi,  Melissa Moliterno, Elena Prosperi, allieve del Biennio Specialistico di Mosaico, che hanno ricevuto le borse di studio (del valore di 300 euro ciascuna) frutto della collaborazione fra Autorità Portuale e Consorzio Ciro Menotti, rappresentato stamani dal presidente Erio Zoli.

Le tre allieve che hanno ricevuto la borsa sono le autrici delle opere migliori che hanno partecipato al progetto OPEN GARDEN, dedicato all'incontro tra arte e ambiente, ciò a partire dall'interessante marginalità della sede dell'Accademia stessa, tra il verde di un ampio giardino, la zona industriale e la Darsena di città. L'originalità della ricerca, la qualità delle opere realizzate, l'impegno eccellente sono le ragioni che hanno portato a individuare come vincitrici queste giovani artiste, tra tutti gli studenti dell'Accademia nell'anno accademico 2012-2013.
L’appuntamento di stamani è stata anche l’occasione per proclamare i quattro vincitori del Premio Tesi, che quest'anno viene rilanciato per individuare i migliori giovani artisti che si sono diplomati all'Accademia tra 2010-2012.

Si tratta di Raffaella Ceccarossi, Naghmeh Farahvash Fashandi, entrambe dal Biennio di Mosaico, con Sergio Policicchio e Sara Vasini, diplomati al Triennio di Arti Visive Mosaico sono i vincitori, cui si aggiunge una menzione speciale per Melissa Moliterno e Andrea Sala. Il Premio Tesi offre loro opportunità di visibilità affinché possano entrare nel mondo dell'arte: avranno infatti la possibilità di allestire una mostra personale nell'ambito del Festival del Mosaico Contemporaneo RavennaMosaico in programma il prossimo autunno a Ravenna e un testo di presentazione di due giovani critici, Luca Maggio e Antonella Perazza (con la collaborazione dell'ufficio Giovani artisti del Comune di Ravenna). In ottobre, durante il Festival,  verrà reso noto il nome del migliore tra i quattro premiati per il mosaico, al quale andrà il Premio Speciale "Solo Mosaico" offerto dalla Fondazione Akhmetov: in palio, nella primavera 2014, una residenza d'artista di tre mesi a Mosca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Accademia di Belle Arti premia i giovani talenti

RavennaToday è in caricamento