rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

L'aeroporto La Spreta compie 100 anni: la storia comincia dalla Prima Guerra Mondiale

“Il centenario del nostro aeroporto – sottolinea il vicesindaco - è l’occasione per ricordare l’importanza che ha avuto e continua ad avere, con finalità turistiche, la pista di La Spreta; il bombardamento aereo del 12 febbraio 1916"

All’aeroclub Francesco Baracca, conosciuto come La Spreta, verranno ricordati i cento anni dell’aeroporto stesso, in via Dismano 160, nel corso di una iniziativa dal titolo “Da Cascina Spreti all’aeroporto Gastone Novelli: i primi anni di vita della Spreta”. L’appuntamento, organizzato con il patrocinio del Comune, che si terrà venerdì alle 21, vedrà gli interventi del vicesindaco Giannantonio Mingozzi e degli storici Rossano Novelli e Mauro Antonellini.

“Il centenario del nostro aeroporto – sottolinea il vicesindaco - è l’occasione per ricordare l’importanza che ha avuto e continua ad avere, con finalità turistiche, la pista di La Spreta; il bombardamento aereo del 12 febbraio 1916, il primo che colpì Ravenna durante la Grande Guerra e distrusse la facciata della basilica di Sant’Apollinnare Nuovo, mise a nudo la vulnerabilità di Ravenna, priva di ogni sistema di difesa. Le pressanti richieste del sindaco Fortunato Buzzi e di Luigi Rava indussero il ministero della Guerra e quello della Marina ad avviare un programma di nuove installazioni. In giugno fu costituita la sezione ‘aeroplani difesa’ che con aerei Farman iniziò ad operare dalla piazza d’armi. Contemporaneamente si iniziò a costruire un campo d’aviazione in località Cascina Spreti".

"La sezione aeroplani fu operativa per tutto il conflitto effettuando voli di ricognizione di giorno e di notte - continua Mingozzi -. Al termine della guerra quell’aeroporto continuò a essere operativo, con l’assegnazione di nuove squadriglie. Nel terzo anniversario della morte di Francesco baracca, 1921, si tenne la prima grande manifestazione aviatoria ravennate, la Coppa Baracca, e l’aeroporto venne intitolato al pilota Gastone Novelli. Ringrazio i dirigenti dell’aeroclub e gli storici che si stanno impegnando nella ricostruzione delle varie tappe di sviluppo dell’aeroporto; quella di venerdì sera sarà la prima iniziativa di un ciclo di manifestazioni che si concluderà con l’apposizione di una targa commemorativa dei primi cento anni”. Attualmente l’aeroporto ospita, oltre all’aeroclub Francesco Baracca, presieduto da Orio Orselli, anche la scuola di volo acrobatico “Ali sul mare” e i paracadutisti dell’associazione “Pull out”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aeroporto La Spreta compie 100 anni: la storia comincia dalla Prima Guerra Mondiale

RavennaToday è in caricamento