menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'appello del consiglio comunale di Cervia: "A Pasqua restiamo a casa"

A pochi giorni dalla Pasqua, anche il consiglio comunale di Cervia - in un appello - ci tiene a ricordare quanto sia fondamentale rispettare le norme igienico-sanitarie e i decreti ministeriali

A pochi giorni dalla Pasqua, anche il consiglio comunale di Cervia - in un appello firmato da tutti i capigruppo di maggioranza e opposizione, oltre che dal sindaco Massimo Medri e dal presidente Gianni Grandu - ci tiene a ricordare quanto sia fondamentale rispettare le norme igienico-sanitarie e i decreti ministeriali.

"L’amministrazione comunale di Cervia è impegnata con tutto il suo apparato a gestire l’emergenza Coronavirus e questo weekend intensificherà i controlli per tutelare i suoi cittadini, come auspicato da tutte le forze politiche - si legge nell'appello - La situazione continua a essere molto complicata e difficile; è necessario che tutta la città sia impegnata collettivamente a far fronte sia ai problemi di carattere sanitario che alla crisi economica che ci sta già coinvolgendo e che purtroppo rischia di protrarsi nel tempo. Tutto il consiglio comunale si è reso disponibile a collaborare nella individuazione delle risposte da dare ai tanti problemi che emergeranno nella gestione delle varie fasi dell’emergenza Covid-19. Tutti sono chiamati a contribuire attivamente con idee e proposte all’unità di crisi che comprende tutte le realtà del mondo del lavoro (imprese e lavoratori), per affrontare insieme le drammatiche criticità dei vari settori produttivi operanti nel nostro territorio, pertanto il lavoro di tutto il consiglio comunale è fondamentale e deve essere affiancato da quello delle associazioni di categoria e dei Sindacati. Tutti hanno dato una piena e totale disponibilità a lavorare insieme, in questo delicatissimo momento, dimostrando un alto senso di responsabilità. Gli incontri tra i capigruppo, ovviamente in videoconferenza, sono e saranno ravvicinati e tratteranno sia temi dell’emergenza immediata che le misure e le attività da proporre in base all’evolversi della situazione, questo per mantenere vivo il dibattito e lavorare il più possibile in sinergia. Non allentiamo l’attenzione proprio adesso, non rischiamo che i sacrifici di tutti vanifichino e diventino inutili. Sarà nostra cura informare tutta la cittadinanza delle decisioni che verranno prese e che riguarderanno gli assetti sociali e l’organizzazione complessiva della nostra città".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento