rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

L'area attorno a Santa Croce torna a 'respirare': aspirati due metri d'acqua stagnante

La zona, infatti, da mesi giaceva in una condizione indecorosa, allagata e ricoperta da alghe verdastri. Un brutto biglietto da visita per i turisti, ma anche per i residenti

Finalmente l'area attorno a Santa Croce, a due passi dalla Basilica di San Vitale e dal Mausoleo di Galla Placidia, torna a "respirare". La zona, infatti, da mesi giaceva in una condizione indecorosa, allagata e ricoperta da alghe verdastri. Un brutto biglietto da visita per i turisti, ma anche per i residenti.

Bonificata la 'palude' di Santa Croce

Finalmente mercoledì i volontari della Mistral Protezione Civile sono intervenuti, proprio su richiesta della Sovraintendenza tramite il Comune di Ravenna. 17 volontari, suddivisi in più turni, hanno lavorato due giorni per aspirare oltre due metri di acqua che copriva l'area monumentale. Sono stare usate 2 motopompe Varisco e 4 elettropompe a immersione, acquistate con il 5x1000.

Sul caso nei mesi scorsi erano intervenuti Mauro Bertolino, coordinatore Emilia Romagna Alleanza di Centro, e Alvaro Ancisi, capogruppo di Lista per Ravenna, quest'ultimo lamentando tramite un'interrogazione al sindaco della situazione stagnante nei pressi dell'antica struttura, da tempo è oggetto di un lavoro di recupero degli antichi resti e della pavimentazione in mosaico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'area attorno a Santa Croce torna a 'respirare': aspirati due metri d'acqua stagnante

RavennaToday è in caricamento