rotate-mobile
Cronaca Faenza

L'azienda che progetta colonnine di ricarica, wi-fi e impianti di sorveglianza apre una sede a Faenza

L'azienda ha in atto una collaborazione con l'amministrazione manfreda per il censimento degli impianti di videosorveglianza e dei controlli varchi targa

Il sindaco di Faenza e presidente dell'Unione della Romagna fantina, Massimo Isola, insieme all'assessore alla sicurezza del Comune di Faenza, Massimo Bosi, hanno incontrato i soci della Restart, società ingegneria e di progettazione elettrica, elettronica e termotecnica di Novellara, nel Reggiano, che recentemente ha aperto una sede a Faenza, in viale della Costituzione. I soci dell'azienda sono Simone Bellini, Luca Catellani, Luca Giuliani e Luca Bedini mentre il responsabile della sede manfreda è il faentino Andrea Tampieri.

Il gruppo di lavoro della Restart di Faenza conta al momento 18 persone, tutte figure tecniche specializzate: periti elettronici ed elettrotecnici, geometri, ingegneri e architetti. Nel dettaglio, l’azienda si occupa di progettazione quasi esclusivamente per le amministrazioni e le ‘Multi Utility’ per ciò che riguarda la l’illuminazione pubblica seguendo tutti i servizi collegati di smart city come le telecamere, la videosorveglianza, il wi-fi, i piani della luce, le colonnine di ricarica per mezzi elettrici e gli impianti fotovoltaici, occupandosi di progettazione nelle diverse fasi, la direzione lavori, l’assistenza in cantiere, la sicurezza e il supporto tecnico. Non mancano le progettualità per grossi gruppi industriali. Moltissimi i comuni d'Italia per i quali la Restart ha poi progettato e realizzato impianti; tra questi lo studio per l'illuminazione di Pordenone, Massa Carrara, Genova, Modena, Parma, Vercelli, Pavia, Forlì e Cesena.

“Con la Restart -spiega l'assessore alla sicurezza Massimo Bosi- abbiamo in atto una collaborazione per il censimento degli impianti di videosorveglianza in essere e dei controlli varchi targa, le telecamere che leggono le targhe dei veicoli permettendo di avere il controllo istantaneo dei mezzi che attraversano il territorio. A loro ci siamo rivolti per realizzare uno studio di fattibilità per completare la perimetrazione digitale del territorio dell'Unione per alzare il livello di protezione”.

“Restart - spiega invece il sindaco Massimo Isola- è punto di riferimento nei percorsi di rigenerazione urbane ed è stata coinvolta in progetti che hanno dato nuova luce a tante città e centri storici della penisola coniugando professionalità, innovazione e creatività. Sono molto felice che l'azienda abbia deciso di individuare nel nostro territorio una loro sede” spiega invece il sindaco Isola. Con loro abbiamo affrontato diversi temi, in particolare, vista l'alta richiesta di figure da inserire nel loro organico, ci siamo confrontati sul tema dei percorsi didattici professionalizzanti che possano portare a una collaborazione con gli istituti scolastici del territorio. La formazione specializzata è da tempo al centro della nostra azione amministrativa. È per questo che collaboriamo con gli istituti superiori tecnici e professionali, le aziende del territorio e le realtà di formazioni post-diploma. Riteniamo infatti che possa essere questa la strada per aumentare l'attrattività del nostro territorio da parte delle aziende, elemento che si traduce in stato di benessere della collettività”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'azienda che progetta colonnine di ricarica, wi-fi e impianti di sorveglianza apre una sede a Faenza

RavennaToday è in caricamento