rotate-mobile
Cronaca Cervia

L'azienda compra l'ex colonia e la trasforma in nuova sede. Aperta anche a startupper e ricercatori

Attorno all’edificio sono presenti sia uno spazio verde circostante che lo sbocco sulla spiaggia di Cervia, che saranno utilizzati anche per attività sportive realizzate in collaborazione con associazioni e Onlus del territorio

Technacy, l’azienda Tlc per la creazione di soluzioni per la trasmissione dati digitale fondata a Cervia da Vittorio Foschi nel 2011, ha acquisito in asta pubblica un complesso immobiliare, l'ex colonia marina di viale Italia 330 a Pinarella. La struttura - in stato di completo disuso e abbandono - è costituita da un edificio costruito all’interno di un’area complessiva di oltre 2mila metri quadrati, e dal prossimo inverno sarà interamente interessata da lavori di ristrutturazione e riqualificazione.

Il progetto ha l’obiettivo di recuperare una zona ad alto valore ambientale e paesaggistico, rendendola nuovamente utilizzata e inserita nel contesto urbano, lavorativo e sociale di Cervia. Obiettivo importante, che porta a rivalorizzare una delle decine di colonie dismesse presenti nella zona marittima di Pinarella anche come possibile stimolo alla collettività per poter effettuare in futuro analoghe operazioni di recupero, rivalorizzando un’area che storicamente svolse un ruolo importante per lo sviluppo del turismo del cervese. 

L’edificio è destinato a ospitare la nuova sede dell’azienda e un’ambiente di open innovation e coworking, liberamente aperto a startupper e giovani ricercatori nel campo della trasmissione dati digitale. Attorno all’edificio sono presenti sia uno spazio verde circostante che lo sbocco sulla spiaggia di Cervia, che saranno utilizzati anche per attività sportive realizzate in collaborazione con associazioni e Onlus del territorio. Tra settembre o ottobre il nuovo progetto architettonico e strutturale sarà presentato all’amministrazione comunale competente in materia e dopo la sua approvazione saranno resi pubblici i tempi dei lavori di recupero e riqualificazione.  

“La nostra azienda è nata a cresciuta a Cervia e dopo anni di crescita costante in termini di presenza sul mercato italiano e internazionale, numero di collaboratori, partnership con grandi player del settore, si è trovata nella necessità di avere un sede più grande, in grado di accogliere e accompagnare i nostri piani di sviluppo – ha spiegato Vittori Foschi, fondatore e CEO Technacy – Io sono di Cervia e la nostra azienda è orgogliosamente glocal, abbiamo scelto così di rimanere su questo territorio e costruire uno spazio dove l’ambiente facilità e rende gradevole l’attività lavorativa di ognuno di noi. Nel contempo apriamo un nuovo luogo di contaminazione e scambio di nuove idee tra Technacy e i giovani che si misurano con il mondo digitale e apriamo uno spazio per attività sportive e sociali del nostro territorio”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'azienda compra l'ex colonia e la trasforma in nuova sede. Aperta anche a startupper e ricercatori

RavennaToday è in caricamento