rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca

L’educazione ambientale arriva nelle scuole di Ravenna: in provincia coinvolti oltre 11mila alunni

Parte l’offerta formativa del gruppo Hera dedicata all'ambiente e all'energia. Saranno coinvolte 141 scuole e 535 classi nel Ravennate

Parole d’ordine: acqua, energia e ambiente. Sono i temi cardine che il Gruppo Hera, in coerenza con gli obiettivi fissati dall’Agenda Onu 2030, porta fra i banchi delle scuole di ogni ordine e grado, con una proposta didattica 2022/2023 rinnovata e ricca di stimoli, contenuti e metodologie all’avanguardia. Nella XIII edizione de La Grande Macchina del Mondo e un pozzo di scienza – al via proprio in questi giorni - la multiutility investe solo in Emilia-Romagna su oltre 80 mila giovani, per un totale di 3.900 classi, puntando su conoscenza, consapevolezza e amore per il pianeta con 70 attività gratuite e innovative.

In provincia di Ravenna oltre 11.200 studenti protagonisti delle iniziative didattiche in presenza e a distanza di Hera. A Solarolo si parte venerdì 3 febbraio, con i più piccoli della 4^ A e 4^ B della scuola primaria Pezzani che sperimenteranno in presenza le attività de La Grande Macchina del Mondo con il progetto ‘L’Unione fa la forza’, il percorso didattico che, attraverso il gioco di ruolo e con l’ausilio del librogame, vuole favorire nei bambini il ragionamento critico, portando alla luce concetti di educazione ambientale e di sostenibilità. Lo stesso laboratorio in classe sarà sperimentato il 9 febbraio dalla 3^ B della primaria Ricci Muratori di Ravenna.

Le attività didattiche proseguiranno a Ravenna 16 febbraio con un pozzo di scienza, rivolto alle scuole secondarie di secondo grado, con l’interview a distanza ‘Agricoltura 4.0, la vertical farming, alla quale parteciperanno 4 classi quarte (4^ A GAT, 4^ B PT, 4^ C PT) dell’IT Morigia Perdisa.  Per far fronte all’incremento della domanda alimentare dovuto alla crescita esponenziale della popolazione mondiale nei prossimi 30 anni, il vertical farming sarà sicuramente il sistema alimentare più innovativo, dove meccatronica, robotica, informatica e scienze agronomiche saranno in grado di generare piattaforme di produzione intensiva sbalorditive. Complessivamente in provincia di Ravenna parteciperanno al programma didattico 141 scuole, 535 classi e 11.207 alunni e studenti compresi tra i 4 e i 19 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’educazione ambientale arriva nelle scuole di Ravenna: in provincia coinvolti oltre 11mila alunni

RavennaToday è in caricamento