rotate-mobile
Cronaca

L'impegno della banca per aiutare le donne vittime di violenza

LA BCC ha avviato una serie di iniziative in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ribadendo un forte no alla violenza di genere

Emanuela Bacchilega, Amministratore della BCC e Presidente del Comitato Locale di Lugo, è stata da poche settimane nominata Consigliere Delegato alla Sostenibilità dal Consiglio di Amministrazione della Banca. Come racconta lei stessa, ?mi approccio a questo ruolo con tanto entusiasmo, perché è un tema a cui sono molto legata e che voglio approfondire in tutte le sue declinazioni: sociale, ambientale e di governance. L?incarico è certamente molto sfidante e l?obiettivo non può che essere quello di fare bene, con la consapevolezza che la nostra BCC parte da un vantaggio competitivo: essere banca del territorio che ha nel proprio DNA l?attenzione allo sviluppo sostenibile e alla crescita inclusiva.? 


Tra le attività promosse in tema di sostenibilità anche una serie di iniziative in occasione della Giornata internazionale per l?eliminazione della violenza contro le donne. ?Abbiamo previsto un corso di formazione rivolto a tutto il personale della Banca in collaborazione con l?Associazione SOS Donna di Faenza, Centro Antiviolenza del territorio dell?Unione Romagna Faentina, per sensibilizzare sul tema violenza nelle relazioni d?intimità/prossimità, approfondendo in particolare gli aspetti sociali e culturali che stanno alla base dei comportamenti violenti ? afferma Emanuela Bacchilega. ? Per la giornata del 25 novembre abbiamo proposto un piccolo gesto di adesione a tutti i nostri collaboratori: indossare una spilla in raso rossa, quale manifestazione personale ed univoca con lo scopo di mantenere viva la memoria sulle troppe violenze subite dalle donne, affinché possano diventare sempre meno.? 


LA BCC, inoltre, da alcuni anni ha avviato il Progetto Energia Donna per dare supporto alle Associazioni SOS Donna di Faenza, Demetra Donne in Aiuto di Lugo e Linea Rosa di Ravenna. La Banca interviene dando sostegno economico agli enti che si occupano di assistenza alle donne vittime di violenza, mettendo a disposizione competenze in tema di educazione finanziaria e favorendo l?accesso al microcredito, nonché coinvolgendo le aziende del nostro territorio nella creazione di opportunità di inserimento lavorativo per le donne che hanno avuto il coraggio di denunciare la violenza. ?Vogliamo essere parte di un lavoro di squadra con gli operatori del territorio ? conclude Bacchilega ? che può portare tante donne a lasciarsi alle spalle la violenza.?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'impegno della banca per aiutare le donne vittime di violenza

RavennaToday è in caricamento