menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Isia di Faenza apre le porte ai futuri studenti

Durante l'open day, i partecipanti avranno la possibilità di conoscere da vicino la scuola, i docenti e la direzione

Mercoledì 10 aprile l'Isia di Faenza Design & Comunicazione apre le sue porte a tutti gli studenti per vedere da vicino una delle prime scuole universitarie di design e scoprire i corsi dell’istituto, nato nel 1980 da un progetto culturale di Bruno Munari e Giulio Carlo Argan. Alle 10.30 l’Open Day sarà dedicato a tutti gli studenti interessati a conoscere il corso triennale (Diploma Accademico di I livello) in "Disegno Industriale e progettazione con materiali ceramici e avanzati”, alle 11.30 sarà dato spazio ai nuovi corsi biennali (Diploma Accademico di II livello) in “Design del Prodotto e progettazione con materiali avanzati” e in “Design della Comunicazione”.

Sarà un momento speciale d’incontro e di orientamento sui corsi dell’Isia e sulle sue novità. I partecipanti avranno la possibilità di conoscere da vicino la scuola, i docenti e la direzione. Dopo una presentazione generale dei corsi in Aula Magna, si potranno visitare gli spazi dedicati alle attività laboratoriali, fiore all’occhiello di Isia Faenza, tra le prime scuole universitarie con il maggior numero di laboratori, suddivisi per materiali e tecniche. Sarà possibile anche visitare le aule, gli spazi comuni e la nuova biblioteca “Bruno Munari”, la prima della regione a essere dedicata al design e al rapporto con le altri arti. Nella manica lunga e nei loggiati si potranno vedere i progetti realizzati dagli studenti del triennio e dei bienni. 

A partire dalla sua fondazione più orientata alla ceramica, nel tempo l’Isia Faenza ha allargato la propria sfera d’azione a tutta la complessa area del Design e della Comunicazione mantenendo un riferimento particolare al design ceramico, alla ricerca formale e alla sperimentazione tecnologica avanzata, alle nuove forme di comunicazione, in collegamento con l’ambito produttivo e la tradizione che caratterizza la città di Faenza. Inoltre l’Isia Faenza può contare su due punti di forza: l’accesso a un numero programmato – l’iscrizione infatti è consentita a un massimo di 30 studenti per anno – e la presenza di numerosi laboratori di modellistica dedicati ai diversi corsi di progettazione, dai materiali ceramici al legno, ai metalli a quello per i polimeri, fino all’audiovisivo e al fashion che uniscono lo studio della progettazione alla realizzazione manuale e oggi anche digitale del prodotto.

L’offerta formativa del triennio e del biennio è inoltre annualmente integrata da molteplici attività, tra cui la partecipazione al SaloneSatellite 2019, le mostre dei progetti degli studenti in occasione della Milano Design Week e di altre importanti manifestazioni italiane, i workshop condotti da designer internazionali come Andrea Anastasio, Giulio Iacchetti, Luciano Perondi, Denis Santachiara e Joe Velluto, la summer school d’orientamento rivolte alle scuole superiori, i seminari e le conferenze tenute da figure influenti nel campo del design, dell’arte e dell’impresa. Quello dell'Isia di Faenza è un ambiente comunitario e internazionale grazie al programma di scambi e tirocini Erasmus; i rapporti diretti e assidui con il mondo dell’industria e della ricerca; la partecipazione a bandi di concorsi internazionali e può vantare un corpo docente altamente qualificato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento