Cronaca

L'ultimo saluto al delegato al verde Riccardo Todoli: "Ci hai insegnato ad amare i fiori e i nostri alberi"

Anche Confcommercio Ascom Cervia si unisce al dolore per la scomparsa di Riccardo Todoli, Delegato al Verde del Comune di Cervia, spentosi a 77 anni dopo una lunga malattia

Anche Confcommercio Ascom Cervia si unisce al dolore per la scomparsa di Riccardo Todoli, Delegato al Verde del Comune di Cervia, spentosi a 77 anni dopo una lunga malattia. "Di lui ricordiamo l’amore incondizionato per il patrimonio naturalistico della città e per il suo impegno quotidiano nel promuovere l’importanza della cura di alberi, piante e fiori come elemento identitario della città. A lui, riconosciamo la capacità e la determinazione di avere reso “Cervia Città Giardino Maggio in Fiore” - la mostra d’arte floreale a cielo aperto più grande d’Europa - una manifestazione internazionale di altissimo livello conosciuta e premiata in tutto il mondo. Riccardo è stato un grande amico anche della rassegna culturale “Cervia, la spiaggia ama il libro” alla quale partecipava ogni estate. Anche in quella appena trascorsa, era venuto a omaggiare gli autori del volume relativo al Maggio in Fiore. Ringraziamo Riccardo per il suo lavoro e per tutto quello che ci ha lasciato, che continueremo ad ammirare nelle aiuole della città".

"Riccardo è stato, come il padre Germano, una persona di grande rilievo per la città sul tema della salvaguardia ambientale - aggiunge il presidente di Confcommercio Ascom Cervia Piero Boni - Conservo molti bei ricordi, soprattutto per il suo impegno della tutela dell’Anello del Pino di Milano Marittima, per il quale ha sempre avuto un occhio di riguardo. Ricordo il giorno in cui era con noi per la posa della pietra in ricordo dei padri fondatori di Milano Marittima”.

"Ricordo l’amico Riccardo e la grande collaborazione in occasione del Maggio in Fiore - aggiunge il direttore di Confcommercio Ascom Cervia Cesare Brusi - Resta di lui la grande passione che ha profuso in questa iniziativa solcando le orme del padre Germano, del quale ha cercato in tutti i modi di conservarne la memoria ai cervesi portando avanti questa bellissima iniziativa, che ci ha messo in contatto con gli architetti del verde di tutto il mondo conferendo lustro alla nostra città. Ci ha sempre esortato a comprendere l’importanza turistica di questi rapporti con città di tutto il mondo, e riconosco che abbiamo capito il suo messaggio pur non avendolo mai sviluppato a pieno. Adesso, ci resta questa bella e importante eredità. Dobbiamo continuare a riempire la nostra città di aiuole e giardini, mantenendo i rapporti che si sono creati negli anni con queste città. Infine, ci resta il compito di salvaguardare la nostra pineta per la quale Riccardo ha speso molto del suo lavoro, promuovendo l’idea di bosco integrato. Ciao Riccardo, un abbraccio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultimo saluto al delegato al verde Riccardo Todoli: "Ci hai insegnato ad amare i fiori e i nostri alberi"

RavennaToday è in caricamento