menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La banca dona termoscanner e tamponi alla Fondazione Nuovo Villaggio del Fanciullo

Il contributo della banca ha consentito l’acquisto di due termoscanner con supporto, test sierologici e tamponi rapidi per poter monitorare lo stato di salute degli utenti che dovranno entrare in struttura

“Safety First - Supportare la marginalità e il disagio ai tempi del Covid-19” è il progetto della Fondazione Nuovo Villaggio del Fanciullo di Ravenna che UniCredit ha deciso di sostenere attraverso i fondi raccolti con UniCredit Card Flexia Classic Etica. Il contributo della banca ha consentito l’acquisto di due termoscanner con supporto, test sierologici e tamponi rapidi per poter monitorare lo stato di salute degli utenti che dovranno entrare in struttura.

“Il supporto di UniCredit – afferma Patrizio Lamonaca, direttore generale della Fondazione Nuovo Villaggio del Fanciullo – in questo periodo di emergenza sanitaria da Covid-19, ci rende particolarmente orgogliosi e ci spinge a fare ancora di più per tutti gli ospiti delle nostre strutture sanitarie che beneficeranno di questo importante contributo”.

Dal 2005 ad oggi sono stati raccolti oltre 24 milioni di euro e assegnati oltre 21 milioni di euro del Fondo Carta Etica alle iniziative selezionate dalle strutture di UniCredit, per sostenere progetti di utilità sociale in riposta ai bisogni più urgenti delle comunità: la gestione delle emergenze, il sostegno alla disabilità, le iniziative per l’infanzia, le donne, gli anziani e altre realtà in difficoltà o in forte disagio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento